Condividi:

L’assessore al Turismo e Sviluppo Economico Pierpaolo Ruello ha incontrato i rappresentanti provinciali dell’Ast per pianificare, sulla base delle possibilità dell’Azienda di trasporto, gli orari del servizio nel periodo estivo, cercando di contemperare le esigenze di pendolari e turisti.

Partendo dall’orario estivo 2019, l’assessore ha evidenziato che, ad esempio nel tratto Stazione – Porto, dal punto di vista numerico le corse erano ben 40 tra andata e ritorno, ma non sempre utili rispetto agli orari dei treni a lunga percorrenza. “Dobbiamo fare il possibile per pubblicizzare orari e tratte se vogliamo che i bus non girino vuoti. Nel rispetto dei chilometri annuali che il Comune ha a disposizione bisogna consentire agli utenti, cittadini e turisti, – ha detto Ruello – di sapere cosa effettivamente viene offerto. Oltre le tabelle su strada i social possono aiutare in questo senso. Altrimenti tutto è inutile. Inoltre ho chiesto ad Ast di prevedere non la semplice fermata al piazzale della Stazione, bensì una sosta, come avviene al porto, in maniera tale da assicurare una presenza certa ai viaggiatori che spesso all’arrivo del treno scoprono che il bus è già passato. Appena Trenitalia lancerà gli orari estivi con Ast definiremo, a stretto giro, il programma delle corse. A causa del Covid19, da marzo c’è stata una forte riduzione delle corse che insieme ai “tagli” annunciati sarà un problema che proveremo a limitare visto che Ast deve essere consapevole di operare in un Comune turistico che in estate, tra Tono e Capo Milazzo, anche per l’attrattività dell’Area Marina Protetta, genererà richiesta a cui bisogna offrire il servizio”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.