Milazzo. Processo RAM, soddisfazione da CAD Sociale: “Accolto secondo provvedimento”

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

L’orientamento dell’ufficio Gip del Tribunale di Barcellona oggi è ancora più chiaro ed in linea con i dispositivi emanati in precedenza stabilendo una precisa strada di diritto e giurisprudenza ambientale.

“E’ arrivato il secondo provvedimento di accoglimento alle nostre opposizioni di denuncianti – Dott. Giuseppe Marano Presidente CAD Sociale Milazzo – rispetto alle continue richieste di archiviazione della procura sui reati delle emissioni fuggitive odorigene di gas e idrocarburi. E’ stata sciolta la riserva assunta all’udienza del 12 febbraio riguardo alle dichiarazioni del responsabile della RAM in quanto appaiono “estremamente generiche” mentre invece le dichiarazioni rese dal direttore dell’ARPA sono positive nell’individuare specificamente alcuni eventi significanti nelle date indicate dai denuncianti compreso il sottoscritto Presidente del CAD Sociale Giuseppe Marano mentre le ulteriori indagini indicate in precedenza dallo stesso GIP alla Procura non appaiono essere state espletate. Pertanto si indica al PM termine di 3 mesi.
Tutto ciò per noi non può che significare la reiterazione continua e prolungata dei reati e pertanto siamo fiduciosi nell’operato dei giudici del Tribunale”.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.