Condividi:

A seguito delle richieste di chiarimento ricevute l’Amministrazione ha ritenuto opportuno fornire delle informazioni dettagliate in merito alle nuove modalità di smaltimento dei rifiuti con i Kit che saranno messi a disposizione dalla ditta che si occupa del servizio di raccolta.

Ecco il dettaglio.
Utenze domestiche: Il cittadino dovrà recarsi nel punto indicato dalla ditta e nella giornata prevista per ritirare il kit, munito di documento di riconoscimento, tessera sanitaria e del codice utente presente nel frontespizio della bolletta (non è vero che è necessario mostrare la bolletta pagata). Il codice è fondamentale per poter “accoppiare” il materiale fornito con l’utente destinatario.
Ecco invece cosà dovrà ricevere il cittadino dalla Caruter:
1) Mastello da 30/40 litri di colore marrone e un sottolavello da 7 litri dello stesso colore
2) N. 150 sacchetti utenza in materbi per rifiuti organici (da ritirare presso il centro servizi ogni quattro mesi). Questa fornitura sarà gratuita per il primo anno. I sacchetti potranno poi essere regolarmente acquistato. Non è più possibile lo smaltimento nelle normali buste di plastica.
3) Mastello da 60 litri di colore blu per la raccolta di carta e cartone
4) Mastello di colore verde per la raccolta del vetro sempre da 60 litri
5) Mastello da 60 litri di colore giallo per la raccolta della plastica;
6) N. 24 sacchetti in polietilene da 60 litri di colore azzurro per la raccolta di lattine e alluminio, per coprire il primo anno. Un sacchetto dovrà essere utilizzato per due settimane. Anche in questo caso per i primi 12 mesi la consegna sarà gratuita.
7) Mastello di colore grigio da 60 per la raccolta del rifiuto indifferenziato

Per le utenze domestiche che possiedono le caratteristiche utili potrà essere consegnata su richiesta una compostiera domestica da 310 0 680 litri completa di attivatori enzimatici e apposito rastrellino. Ovviamente a tali utenze non sarà fornito il kit per la raccolta dell’umido.

Condomini. Su richiesta esplicita degli amministratori, muniti di delega dei condomini, verranno distribuiti i carrellati dello stesso colore di quelli utilizzati per la singola utenza per la raccolta delle varie frazioni di rifiuti. I condomini possono anche stabilire di ricevere carrellati diversi da quelli previsti nel capitolato previo accordo con la ditta che fornisce il servizio di raccolta dei rifiuti.
In ogni caso i condomini possono anche optare per la raccolta con i mastelli singoli previa richiesta di installazione di rastrelliera condominiale.
I carrellati o in alternativa le rastrelliere dovranno essere posizionate all’interno delle aree condominiali ed esposte all’esterno per il ritiro negli orari già previsti dal vigente regolamento di igiene urbana (due ore prima del ritiro previsto e sino a due ore dopo. Il ritiro è previsto nella fascia oraria compresa tra le 5 e le 10 del mattino.
Nel caso in cui i condomini non abbiano le caratteristiche idonee per ospitare all’interno i vari contenitori delle frazioni di rifiuto, gli stessi potranno richiedere al Comune istanza di occupazione di suolo pubblico che verrà concessa previa verifica dei requisiti e dietro corresponsione del Canone unico e attraverso la realizzazione di coperture le cui caratteristiche saranno individuate sempre dall’ufficio tecnico comunale. Su suolo pubblico dovrà essere comunque posizionato soltanto il contenitore relativo alla frazione di rifiuto previsto dal calendario in quella determinata giornata.
Si raccomanda ai signori amministratori di comunicare entro il 30 settembre le scelte operate dai singoli condomini.
E’ utile da ultimo rammentare che ogni esposizione di rifiuto o contenitore non previsti dal vigente regolamento verranno sanzionati, sia su strade pubbliche che su strade private di uso pubblico.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.