Condividi:

La mancata approvazione del bilancio e i ritardi nella procedura di armonizzazione del sistema contabile sono alla base del paventato mancato pagamento degli stipendi relativi al mese corrente per i dipendenti del Comune di Milazzo. A registrare forti preoccupazioni dei lavoratori dipendenti è la Cisl Fp tramire il responsabile territoriale Giovanni Coledi.

“Riteniamo – afferma Coledi – che tali ritardi possono essere superati adottando le determinazioni politiche necessarie di concerto con il tesoriere dell’Ente partendo dal principio che il mancato pagamento dello stipendio, visto il numero elevato della forza lavoro interessata, oltre ai disagi economici personali e familiari dei dipendenti, mette a serio rischio il regolare svolgimento dei servizi erogati in favore della collettività, compresa la gestione del servizio di ordine pubblico.

Abbiamo proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori – aggiunge il segretario generale della Cisl Fp Calogero Emanuele – e siamo pronti ad assumere altre iniziative, anche l’attivazione delle procedure di raffreddamento dinanzi al Prefetto. E ciò subito dopo l’eventuale incontro negativo che abbiamo chiesto al Sindaco, perché siamo convinti che ci siano le soluzioni per superare il problema”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.