Milazzo. Trend positivo di visite al Castello

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

L’assessore ai Beni culturali Salvo Presti, dopo aver reso noti i dati sulle visite al Castello, si è detto intenzionato a far approvare un nuovo regolamento che consenta di promuovere la conoscenza del bene attraverso visite guidate e attraverso la realizzazione di eventi pubblici e privati consoni all’importanza dei luoghi.  

Quest’anno si è registrato un aumento di visite al Castello rispetto all’ultimo biennio.

I dati relativi alle presenze e agli incassi dell’anno in corso sono aggiornati al mese di novembre e dimostrano già un notevole incremento rispetto all’ultimo biennio: quest’anno si è arrivati a quasi 85 mila euro, eventi compresi che rappresentano quasi il 10 per cento in più rispetto allo scorso anno.

Nel dettaglio: le presenze relative ai primi dieci mesi del 2018 sono 17.400 a cui si aggiungono diecimila biglietti staccati nel periodo estivo per i grandi eventi. Agosto e settembre sono i mesi che hanno registrato un afflusso maggiore.

Invece nel 2017 i visitatori sono stati 16.254, mentre nel 2016 il dato si è fermato 14.578.

Una buona percentuale di ingressi riguarda le scuole (i ragazzi sino a 18 anni non pagano) non solo del comprensorio ma di tutta la Sicilia.

«Un’incremento consistente – afferma l’assessore ai Beni culturali Salvo Presti – nonostante tutti i problemi noti, sia per quel che concerne la manutenzione, sia per quanto riguarda i progetti a medio e lungo termine che abbiamo in mente ma che non si riesce a portare a compimento per l’assenza di risorse. Proprio per questo stiamo cercando di puntare sulle nuove opportunità offerte dai bandi europei per assicurare degli interventi che non possono essere fatti con i fondi del nostro bilancio».

Inoltre l’assessore ha voluto ringraziare i dipendenti che sono presenti nella struttura “e svolgono un ruolo prezioso dimostrandosi sempre disponibili”.

 

Valentina M. Di Salvo

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.