Condividi:

Nella notte tra sabato e domenica scorsi, i poliziotti delle Volanti hanno proceduto all’arresto di due messinesi di, rispettivamente, 20 e 19 anni, entrambi con numerosi precedenti di polizia, resisi responsabili dei reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

L’arresto è stato eseguito presso il pronto soccorso dell’ospedale universitario Policlinico dove i rei, poco prima, si erano recati in evidente stato di ubriachezza inveendo contro medici e personale paramedico. Alla richiesta di attenersi ai protocolli sanitari vigenti, uno dei due distruggeva con un pugno il vetro a protezione di una cassetta antincendio, generando il caos all’interno del pronto soccorso e rendendo necessario l’intervento dei poliziotti.

Inutili i numerosi tentativi di calmare i due giovani che si rivolgevano agli agenti con epiteti e minacce, sferravano un calcio ad un poliziotto e si scagliavano contro gli altri intervenuti per fermarli.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria i due venivano sottoposti agli arresti domiciliari. Il ventenne veniva, altresì, denunciato per il reato di danneggiamento aggravato.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.