Condividi:

A seguito del precedente comunicato stampa della V Commissione consiliare relativo al miniautodromo di Sant’Agata, il Presidente Pietro La Tona, unitamente al componente della stessa Andrea Argento, si premura di fare le opportune precisazioni rispetto alle dichiarazioni rese.

“In merito alla nota diffusa dal responsabile della Segreteria AMSCI (Auto Model Sport Club Italiano) Vito Geraci, appare doveroso specificare che nel corso della seduta dello scorso 10 febbraio, in V Commissione consiliare sul miniautodromo di San’Agata, il consigliere Andrea Argento non ha mai affermato che ‘sia sfumata’ l’assegnazione della gara di Campionato Europeo E.F.R.A. presso il mini-autodromo di Messina. Al contrario, durante il suo intervento, e come è verificabile dal verbale della seduta, il Consigliere comunale del M5S si è limitato a chiedere delucidazioni all’Amministrazione comunale in merito ad una competizione sportiva che darebbe lustro e prestigio a tutta la città sia dal punto di vista sportivo che turistico, auspicando che la stessa competizione possa essere confermata e scongiurare la possibilità che tale occasione possa sfumare, anche alla luce della decisione della Giunta di non prevedere alcun intervento di riqualificazione dell’impianto”. “Come ho avuto già modo di chiarire con i responsabili dell’Amsci, che hanno ben compreso la mia posizione – precisa Argento – si è trattato semplicemente di un malinteso, determinato da alcune dichiarazioni male interpretate e isolate dal contesto”. “L’intento della V Commissione consiliare, sollecitata dai consiglieri Gioveni e Interdonato, – afferma il Presidente La Tona – era proprio quello di riprendere le fila del discorso su questa vicenda, dopo che nel corso del 2020, l’allora Assessore allo Sport Scattareggia, con un comunicato stampa dell’8 luglio, aveva manifestato l’intenzione di ripristinare questo impianto e sostenere questo evento europeo. L’atteggiamento in Aula dei due Assessori, presenti in Commissione il 10 febbraio, Francesco Gallo (Sport) e Dafne Musolino (Beni del Demanio Marittimo) è apparso meno orientato in tal senso, cosa che ha fatto sorgere i dubbi alla Commissione che anche l’evento programmato e annunciato potesse sfumare. Appare ovvio che questa Commissione tutta, anche con l’ausilio delle associazioni sportive di riferimento, continuerà a farsi carico di sollecitare l’Amministrazione comunale, affinché provveda a riqualificare e far ripartire questo impianto che, tra l’altro, rappresenta, un’eccellenza nel suo genere e che può dare, proprio per la sua specificità, un contributo importante allo sport ed ai flussi turistici cittadini”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.