Mirto. Convegno in materia tributaria e sul baratto amministrativo nei Comuni

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

Si svolgerà il prossimo 7 marzo, a Mirto, a palazzo Cupane, il convegno dal titolo “La potestà regolamentare dei comuni in materia tributaria”, organizzato dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Patti e Barcellona Pozzo di Gotto e dall’Associazione Nazionale dei Certificatori e Revisori Enti Locali (Ancrel) di Messina, in collaborazione con AnciSicilia e la sezione di Messina dell’Associazione Magistrati tributari.

All’interno del dibattito verrà sviluppato anche il tema del Baratto Amministrativo, istituto che attua il principio costituzionale della solidarietà orizzontale, tramite un contratto di partenariato sociale, sulla base di progetti presentati da cittadini, singoli o associati..
Il baratto amministrativo è stato oggetto di numerosi pareri delle sezioni regionali di controllo della Corte dei Conti che si sono pronunciate in merito all’obbligo di disciplinarlo tramite regolamento, sulle materie sulle quali è possibile intervenire, sui beneficiari e sui confini entro i quali lo strumento può essere attuato.

Il convegno è rivolto agli amministratori locali, ai revisori dei conti dei comuni, ai segretari comunali, ai responsabili economico-finanziari ed ai consulenti degli enti.
“Siamo contenti che sia stato scelto il nostro comune per una giornata formativa molto importante per gli enti locali – dichiara il sindaco di Mirto e consigliere regionale di Anci Sicilia, Maurizio Zingales – Nel corso del convegno, tra l’altro, verrà presentato il libro di Lucio Catania (Halley Informatica editore), che, prima di diventare segretario generale di Barcellona Pozzo di Gotto, è stato per diversi anni il segretario comunale del nostro ente”.
Ad aprire i lavori sarà il saluto dell’assessore regionale alle Autonomie locali ed alla Funzione pubblica, Bernadette Grasso.
Seguiranno i saluti dei presidente degli Ordini dei commercialisti di Patti e Barcellona Pozzo di Gotto, Antonino Mastrantonio ed Aldo Campo, del sindaco di Mirto ed, in rappresentanza dell’Associazione Magistrati Tributari, sezione di Messina, di Gabriella Giacoponello.
La prima relazione è affidata a Tiziana Vinci, dottore commercialista e presidente di Ancrel Messina, che parlerà del ruolo del revisore dei conti in materia regolamentare con particolare riferimento alla riscossione dei tributi locali.
Seguirà l’intervento di Carlo Vermiglio, docente di Economia delle Aziende Pubbliche presso l’Università degli Studi di Messina, che si occuperà del recupero stragiudiziale dei crediti nelle aziende pubbliche locali.
La sezione antimeridiana sarà chiusa da Chiara Gioè, docente di Diritto Tributario e Finanza Locale presso l’Università degli Studi di Palermo, che esaminerà il potere regolamentare degli enti locali nella riscossione dei tributi.
L’apertura della sezione pomeridiana del convegno è affidata all’autore del libro, Lucio Catania, che parlerà delle opportunità e dei limiti nel potere regolamentare dei Comuni rispetto ai tributi locali ed introdurrà il tema del baratto amministrativo. “Si tratta di uno strumento di grande interesse – spiega Catania – ma di non facile applicazione. Il primo passaggio essenziale è la redazione di un regolamento che lo disciplini dettagliatamente. La riflessione condotta nel libro riguarda il baratto ma anche il potere regolamentare dei Comuni in generale, con i limiti legislativi che lo connotano, anche sulla base di un ricca giurisprudenza in merito”. I lavori moderati da Valentina De Caro, speaker dell’emittente televisiva “Antenna del Mediterraneo”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.