Condividi:

Nella tarda mattinata di ieri i Carabinieri della Stazione di Montalbano Elicona hanno arrestato Creanga Rostas, 32 anni, di origini rumene, domiciliata a Merì, e hanno denunciato a piede libero la figlia minorenne, di 16 anni, per il reato di tentato furto in appartamento in concorso.
Le due donne, ieri mattina, sono giunte nel piccolo borgo con al seguito giochi e capi di vestiario, spacciandosi per venditrici ambulanti. La loro presenza, però, non è sfuggita ad alcuni residenti che, nonostante il paese sia quotidianamente meta di turisti, ne hanno da subito notato la presenza sospetta.
In particolare, un cittadino è corso subito ad avvisare il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Montalbano che ha deciso di rintracciare le due per identificarle. Durante la ricerca, giunto in una delle vie principali del borgo, il militare ha intercettato e fermato le donne mentre si allontanavano di fretta da un appartamento inseguite dalla proprietaria dell’abitazione. Le donne sono state subito fermate e portate in caserma per gli accertamenti. Dalla ricostruzione è emerso che le due, poco prima, avevano bussato alla porta dell’88enne montalbanese presentandosi come venditrici ambulanti e chiedendo cibo e un po’ d’acqua. Con la scusa di avere bisogno del bagno, poi sono riuscite ad introdursi nell’appartamento e, raggiunta la camera da letto, mentre la figlia tratteneva e distraeva l’anziana, la madre iniziava a rovistare nei cassetti alla ricerca di denaro e monili preziosi. La proprietaria ha però intuito quello che stava succedendo ed ha messo in fuga le due straniere che sono state bloccate sotto casa.
Creanga Rostas è stata quindi tradotta ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto che si svolgerà davanti al G.I.P. del Tribunale di Barcellona. La figlia sedicenne è stata denunciata a piede libero, entrambe dovranno rispondere del reato di tentato furto in abitazione aggravato e in concorso.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.