Condividi:

La morte della 44enne messinese Lavinia Marano è stata una tragedia, incredibile ed assai evitabile, su cui ci si vuole vedere chiaro. Sul caso i carabinieri di Messina stanno ultimando le procedure di identificazione del personale medico e paramedico che hanno assistito la 44enne. Il magistrato che sta seguendo l’ inchiesta ha iscritto nel registro degli indagati ben 5 persone tutte del reparto di Ostetricia e Ginecologia con l’ ipotesi del reato di omicidio colposo. Sequestrati dai militari dell’ arma i certificati riguardanti la paziente e le cartelle cliniche, prevista per oggi pomeriggio l’ autopsia sul corpo di Lavinia. La famiglia della vittima vuole comprendere sopratutto la scelta del cesareo.

La vicenda risale allo scorso fine settimana, quando la donna, nota cantante messinese, dopo che era stata ricoverata da due giorni al Policlinico per dare alla luce Francesco, muore dopo delle complicazioni post-parto. La notizia aveva gettato nell’incredulità in tanti tra familiari, parenti ed amici, per la scomparsa della donna conosciutissima e stimatissima nel mondo dello spettacolo dell’ intera provincia. A riguardo sono stati numerosi i post di condoglianza e vicinanza sui social per ricordare la sfortunata Lavinia.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.