Condividi:

È stato lanciato oggi il nuovo blog www.il-conservatore.it il think tank che parla ai consevatori italiani. Il sito fondato dal giornalista Santi Cautela e dall’economista Santi Grillo, ospita diversi contributi sulle grandi tematiche del centrodestra.

Sul modello del Tea Party repubblicano, Il Conservatore punta ad accendere i riflettori sui riferimenti valoriali d’area. Una grande piattaforma politico-culturale fatta di “politicamente scorretto” e riflessioni puramente liberal-conservatrici.

Oggi verrà presentato l’inedito Manifesto dei Valori mentre nei prossimo giorni saranno lanciate le ospitate con le Grandi Firme. Da Daniele Capezzone ad Alberto Samonà fino al Presidente della Fondazione Tatarella Francesco Giubilei. In aggiunta a questi, lo storico Marco Spada e la scrittrice Giulia De Gaetano (studiosa di filosofia) saranno invece autori fissi. Saranno tanti i pensatori che contribuiranno ad arricchire il dibattito sulla piattaforma. Come recita il claim del blog “il conservatore è innanzitutto un rivoluzionario”. Tramite l’apposita pagina Facebook è possibile inviare i propri contenuti, anche brevi e per mezzo video. Una sezione ad hoc del sito approfondirà il lascito politico e culturale dei riferimenti del popolo conservatore, da Churchill a Reagan passando per la Thatcher e grandi autori come Scruton, Burke, Gentile e Vico.

“Vogliamo dare voce – dichiarano i fondatori del Manifesto di Valori del Conservatore – a una grossa parte del Paese che si ritrova nei valori del centrodestra più radicati, dalla tradizione cristiana alla difesa della vita e della famiglia, del modello economico basato sulla libera impresa e sui canoni politici che hanno ispirato il movimento conservatore nella nascita dello Stato di diritto. Una grande piattaforma che mette insieme i pensatori che vogliono ribadire un modello di politica e di governo alternativo alla sinistra e ai 5 Stelle.”

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.