Condividi:

“Siamo partiti perché siamo convinti che la strada più sicura per la nostra crescita sia la collaborazione e l’interazione con con i nostri pari europei. Ormai i ragazzi vivono le proprie nazioni come contenitori i cui confini sono liquidi. Superarli e mescolarli agli altri popoli è un’opportunità e un bisogno a cui non si può rinunciare”.

Questo il commento del giovanissimo Marco Crisafulli esperto alle politiche giovanili del Comune di Oliveri, che assieme ai neo diplomati, Salvatore Iarrera, Francesca Iarrera, Francesco Foti e Adelaide Brundo ha preso parte, al progetto tenutosi a Salonicco, in Grecia, dove hanno partecipato al programma Erasmus.

“Nel mondo c’è tanta meraviglia che aspetta solo di essere scoperta. Dobbiamo liberare le nostre risorse e imparare a cogliere dalla vita le opportunità che ci riserva. Dopo i difficili mesi trascorsi, avevamo bisogno di questo, di sentirci nuovamente giovani e liberi. Voglio ringraziare l’organizzazione del progetto per la calorosa accoglienza e l’amministrazione comunale di Oliveri, per averci consentito un’esperienza indimenticabile. Formare i giovani in questa direzione è un grande contributo per un futuro fatto di uomini più consapevoli e integrati”.

Presenti al progetto anche le delegazioni di Malta, Spagna, Portogallo, Ungheria, Grecia, Turchia, Estonia. A dare il benvenuto il deputato regionale Greco.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.