Condividi:

Il piccolo e ridente comune tirrenico risulta sempre attivo negli eventi e nell’accoglienza per i propri cittadini e i visitatori. In programma una bella e coinvolgente iniziativa anche in tempi di covid-19, si cerca di regalare un sorriso e un immagine natalizia per grandi e piccini.

A riguardo l’assessore al turismo e allo spettacolo Francesco Scardino, fa sapere che: “La passione del signor Pensabene e il Natale ci insegnano che deve esserci almeno un giorno dell’anno a ricordarci che siamo qui per gli altri e non solo per noi stessi. Nonostante il momento difficile che stiamo attraversando “certe luci” non puoi spegnerle, nel vero senso della parola”.

Anche quest’anno la Casa di Babbo Natale più illuminata della provincia torna ad accendersi, l’appuntamento è fissato per giorno 6 Dicembre alle ore 18. Al momento resta solo questa data, in seguito, si valuterà in base ai nuovi dpcm se si potranno aprire anche in cancelli come lo scorso anno nei giorni a seguire con ingresso contingentato, ma questa è solo un ipotesi.

Nell’anno più difficile della storia moderna il signor Giuseppe Pensabene, proprietario della casa, ha anticipato che quest’anno lo spettacolo di luci sarà ancora più imponente, si parla di un aumento di circa 10000 luci in più rispetto a quelle viste lo scorso Natale.

Infine per il sindaco Francesco Iarrera: “Grazie al nostro Babbo Natale, una persona davvero speciale, anche quest’anno sono sicuro che ci stupirà”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.