Condividi:

Straordinario successo di partecipazione ed azioni concrete per la cittadina, registrata anche quest’anno per l’iniziativa promossa dal piccolo comune tirrenico.

Entusiasmo e spirito di comunità ed aggregazione sono stati i principi trainanti di un’idea, come dichiarano in una nota: “Nata da quattro amici al bar, che l’anno addietro ha portato il piccolo paesino di Oliveri sul grande schermo denominata “edilizia solidale” si è ripetuta nella giornata del 6 giugno 2020, registrando numeri da record:

“81 gli alberi che abbiamo piantato durante la giornata. 547 gli alberi piantati dal 28 Aprile del 2019 a oggi. 107 le persone che hanno regalato il proprio lavoro per il bene comune. 22 le buche dei marciapiedi che abbiamo ripristinato. In 12 sono diventate alloggi per nuovi alberi.”

Esprime grande soddisfazione il sindaco Francesco Iarrera, impegnato anche lui in prima persona, a dare l’esempio di amore per il proprio paese. Per il primo cittadino di Oliveri: “Il denaro compra i lavori. L’appartenenza a un luogo realizza miracoli”. Tante le ditte coinvolte cui: la Riega di Rosselli Giovanni; la Eurocostruzioni di Triolo Oreste; Pica s.r.l di Alessandro; Giunta/La Spada srls; Giuseppe Sofia; Antonino d’Amico, Antonio Calcó e la Nico 99 di Salvatore Giunta e di Materia.

Indispensabile l’ausilio del consigliere di maggioranza Giuseppe Triolo che mettendo a disposizione la sua conoscenza nel settore, ed ha ben coordinato i lavori.

“Lavori che hanno visto il lungomare di Oliveri imbastito da diversi volontari, persone comuni come Francesco Frandina che, con cazzuola alla mano ha alzato il viso dopo aver revisitato 1km di pavimentazioni divelte di marciapiedi;

I ristoratori del luogo hanno partecipato all’iniziativa fornendo viveri e bevande, così per tutta la giornata, finché marciapiedi e facciate del nuovo parco giochi non sono state portate a nuovo, aiuole, piantumazioni di diverse aree, buche nelle strade, bonifiche di diverse zone, insomma un paese nuovo e coeso, pronto a parlare di turismo, tutto questo è Oliveri”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.