Condividi:

Blitz mattutino sulla spiaggia del piccolo comune tirrenico, questa mattina, in azione la Guardia Costiera e dipendenti comunali per ritirare le attrezzature da mare in un’area pubblica. Il bilancio conta di 34 ombrelloni e 22 sedie.

Dal comune informano che questi oggetti saranno trattati come rifiuti e smaltiti secondo le disposizioni attuali.

Dura la nota dal municipio di Oliveri: “Ricordiamo ai frequentatori delle spiagge che non è consentito lasciare attrezzature da mare allo scopo di “prenotare” il posto migliore per il giorno dopo.
La spiaggia pubblica è definita in questo modo per intendere che si tratta uno spazio di tutti. Il primo che arriva pianta l’ombrellone, sguaina la sedia, si cosparge di crema solare e si gode una giornata al fresco del mare.
Rileviamo che è possibile garantirsi un posto in prima fila rivolgendosi ad uno dei lidi diffusi sul litorale. Sono molto accoglienti e accettano le prenotazioni”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.