Condividi:

Il paese al servizio della comunità nella corsa alla prevenzione contro il nemico più temuto negli ultimi tempi.

Ed è così che anche il comune di Oliveri si è trasformato per un giorno in un centro vaccinale grazie al lavoro svolto dagli operatori sanitari e da alcuni volontari, che hanno contribuito a tutelare dal rischio di contagio da Covid-19 gli ultra ottantenni e le categorie dei soggetti fragili.

“Con questo intervento – dichiara il sindaco Francesco Iarrera – abbiamo messo al sicuro oltre il 90 per certo delle persone più a rischio”. Infatti, nella giornata di ieri presso il “Centro diurno” 84 persone, quasi tutti sopra gli 80 anni ed altre persone appartenenti alle categorie dei soggetti fragili, hanno ricevuto il vaccino Pfizer”.

“Ciò è stato possibile – conclude Iarrera – grazie al lavoro encomiabile svolto dai medici Salvuccio Sidoti, Jole Donzi, Adelaide Merendino e Francesca Cardinale e grazie all’organizzazione messa in atto da Marco Crisafulli, Vittoria Cardile, Nunzia Calderone, Nino Vitale e Nunzio Bertino”.

Pamela Arena

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.