Condividi:

Anche quest’anno l’iniziativa dell’edilizia solidale messa in atto nel piccolo comune di Oliveri, ha registrato numeri degni di attenzione.

Attività come: la Nico ’99 di Giunta Salvatore, la Leggio impianti Srl, la Eurocostruzioni Snc di Triolo Oreste, la ditta individuale di D’Amico Antonino, la Pica srl di Alessandro e la Icas di Sofia Giuseppe mosse dalla sensibilità verso il territorio, attraverso piccoli gesti hanno dato grandi risultati.

Coadiuvate da quello che ormai da più parti è considerato un filantropo, il consigliere Giuseppe Triolo, il fiorente comune ha visto il lungomare cambiar d’abito: si va dalla rivisitazione divelta dei marciapiedi alla predisposizione di un bagno per disabili nei locali dell’ufficio turistico; passando per la bonifica di alcune aree, la pitturazione dell’ingresso del parco giochi e la piantumazione di nuovi alberi.

Solidarietà dimostrata anche dalle attività ristorative del comprensorio che hanno rifocillati gli instancabili lavoratori.

Il primo cittadino Francesco Iarrera anch’esso a capo chino a carpire i segreti del lavoro manuale, si dichiara soddisfatto “di quanta abilità e amore abbiano dimostrato i suoi cittadini ancora una volta verso quel piccolo lembo di territorio”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.