Condividi:

Si è conclusa la seconda edizione di Oliveri in tela, evoluzione di un pezzo di paradiso, estemporanea di pittura nata da un idea di Dottor Phone, sponsor unico dell’evento e organizzato dal Circolo M.C.L. di Oliveri e dal Comune.

La cittadina guidata dal Sindaco Iarrera si è trasformata in un cantiere artistico, tra le opere di emergenze, con i suoi quattro artisti all’opera, e i pittori e le pittrici disseminati nella ngonia Breitnau, piazza del Comune, lungomare, contrada Gelsi e tra i bagnanti della spiaggia, gli artisti hanno dato vita a vere e proprie opere d’arte.

La manifestazione curata dal maestro Giuseppe Milone e dall’assessore Salvuccia Saporito ha voluto sottolineare la valenza dell’arte ai giorni nostri, lo stare insieme per creare cultura e per dare sempre più identità ad un luogo nato dalle grazie di Dio.

“Pur non volendo essere una competizione ma bensì un progetto con finalità sociale si legge in una nota comunale –  è stato scelto come miglior lavoro quello di Maria Teresa Giunta.

Un ringraziamento va anche agli esperti del comune Massimo Merlino e Salvuccio Tumminia che hanno curato la parte audio e video dell’evento”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.