Condividi:

A Oliveri una piazzetta dedicata allo studioso termense Adolfo Parmaliana, in segno di riconoscenza verso la  figura di attivista per la legalità ed eccellente professionista. “C’è una storia di eroismo e di riconoscenza che vogliamo condividere con tutti voi. Quella di un uomo di cinquant’anni che ha sacrificato se stesso per dare voce di giustizia a tutta la provincia.

Si chiamava Adolfo Parmaliana e ha vissuto fra Oliveri e Terme Vigliatore, ricoprendo il doppio ruolo di professore all’università di Messina e politico attivo. Era anche un marito e un padre. Una vita di successo, che avrebbe potuto condurre con serenità e nell’affetto di chi gli voleva bene.

Ma nemmeno le gioie immense possono soffocare le grandi paure, e la sua riguardava il timore che il male potesse diventare più forte del bene.

La mattina del due ottobre 2008, il professor Adolfo Parmaliana sale sulla sua auto, raggiunge un viadotto dell’autostrada Messina-Palermo, scende dalla macchina e si getta via. Un’accusa ad un sistema corrotto che invece di ricercare colpevoli ne diviene complice. Una denuncia pubblica, firmata con la propria vita.

È con grande orgoglio che annunciamo la decisione del Prefetto di autorizzarci a diventare il primo paese a intitolare ufficialmente un’area ad un uomo che ha reso migliore il posto in cui viviamo. A Oliveri nasce la “P.tta Adolfo Parmaliana”.

Non è solo malinconia, semmai è il bisogno insopprimibile di riconoscere l’impegno e la dedizione di uomo che la storia ha schierato fra i giusti. Caro Professore, benvenuto a Oliveri.

Ringraziamo l’Associazione Cirano per aver stimolato questa iniziativa. Per il sindaco della cittadina, Francesco Iarrera: “Si è concluso, con l autorizzazione del prefetto di Messina, l’iter che prevede l’intitolazione di una piazzetta al prof. Adolfo Parmaliana.

Si tratta di uno dei primi atti predisposti dalla nostra amministrazione, che, aveva sottoposto la proposta alla nuova commissione sulla toponomastica, appena nominata. Il prof. Parmaliana legato da sempre al nostro paese, aveva trascorso una parte della sua vita ad Oliveri. A distanza di 13 anni da quel tragico giorno, siamo onorati di poter annoverare tra i nostri toponimi, un Professionista ma soprattutto un Uomo come lui”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.