Condividi:

Continua il botta e risposta tra la Uil Medici e il direttore generale, nella mattinata è stato diffusa una nuova nota dal sindacato formato da Paolo Calabro, vice coordinatore provinciale area medica, Corrado La manna coordinatore provinciale area medica e Giuseppe Calapai segretario provinciale.

Rapporti fortemente incrinati tra le parti, a discapito senza dubbio del lavoro di medici ed operatori, impegnati in questi mesi a gestire un’emergenza sanitaria ancora in corso, con ricadute sull’accoglienza, assistenza e cura del paziente nel nosocomio. In un contesto lavorativo non certamente ottimale.

“L’organizzazione sindacale in riferimento alle dichiarate iniziative del direttore generale Asp Messina riguardo alla coraggiosa iniziativa dei medici anestesisti del P. O. di Barcellona – si legge nella nota Uil Medici – rimane veramente basita ed esprime stupore. Invece di porre rimedio alle più che giuste rivendicazioni e denunzie dei lavoratori si intende risolvere le problematiche interessando in maniera del tutto impropria ed inutile le Procure della Repubblica e minacciando procedure disciplinari.
Purtroppo è un comportamento usuale e ripetitivo già visto, che purtroppo non porterà a creare le condizioni per un clima di distensione e di collaborazione.
Certamente l’azione del sindacato non si fermerà ma continuerà a sostenere in tutte le sedi le giuste iniziative dei medici anestesisti, i quali, si é certi, non si lasceranno intimidire da comportamenti del tutto fuori luogo”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.