Condividi:

Dopo l’ennesimo atto di violenza durante l’espletamento della propria attività all’operatore del Presidio Ospedaliero di Milazzo, la Cisl Funzione Pubblica di Messina, attraverso il responsabile Sanità Giovanna Bicchieri ed i segretari aziendali Carmelo Pagana, Venera Postaccio, Luigi Presti, Gaspare Spadaro, esprime vicinanza e solidarietà.

«Auspichiamo – hanno scritto i rappresentanti sindacali all’assessore regionale alla Salute e al direttore generale dell’Asp – possa definitivamente segnare la cessazione di fatti analoghi, dei quali le istituzioni devono farsi carico, adottando tutte le misure necessarie a garantire la massima sicurezza sui luoghi di lavoro».

«L’Azienda – hanno proseguito Bicchieri, Pagana Mostaccio, Presti e Spadaro – si doti immediatamente di idonei strumenti di videosorveglianza e di vigilanza con accesso controllato alla Struttura Sanitaria, principalmente al fine di scoraggiare i malintenzionati ed evitare nel contempo conseguenze ancora più gravi ed imprevedibili».

Annunci

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.