Condividi:

Pagare i tributi a San Filippo del Mela e Furnari sarà più “simpatel”, grazie ad un accordo che i due Comuni stanno definendo con quello di Palermo, nell’ambito di un insieme di servizi che faciliteranno l’integrazione con il nodo dei pagamenti realizzato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid). Simpatel è il “Sistema Metropolitano dei Pagamenti Telematici della Pubbliche Amministrazioni dell’Area Metropolitana di Palermo”.

Le pubbliche amministrazioni sono obbligate per legge a completare, entro il 31 dicembre 2016, l’adesione al sistema e a programmare le attività d’implementazione dei servizi per i pagamenti elettronici.

Grazie all’intesa con il comune di Palermo, le amministrazioni guidate da Pasquale Aliprandi e Mario Foti, potranno essere tra le prime ad offrire questo servizio innovativo alle cittadine ed alle imprese, che potranno effettuare i pagamenti tramite il servizio nazionale “pagoPa”, stando comodamente seduti sulla poltrona di casa, con l’ausilio di un computer o di un tablet.

Non ci sarà, quindi, più bisogno di andare alle poste o in banca, ma basterà cliccare un tasto, in piena sicurezza ed affidabilità, con semplicità e flessibilità nella scelta delle modalità di pagamento e con la totale trasparenza dei costi di gestione.

Il Comune di Palermo, per mezzo della propria società in house, la Sispi, ha aderito al modello proposto a livello nazionale come standard dei pagamenti per la Pubblica Amministrazione, interpretando il ruolo di Intermediario Tecnologico, ed ha realizzato “Simpatel”, il Sistema Metropolitano dei Pagamenti Telematici della Pubbliche Amministrazioni dell’Area Metropolitana di Palermo.

Dietro invito e seguendo l’auspicio dell’Agid e dopo una lunga interlocuzione, il sistema è stato posto a disposizione anche dei comuni di San Filippo del Mela e Furnari.

Nel resto d’Italia, il ruolo del comune di Palermo è stato assunto dalle regioni, ma in Sicilia la Regione non ha assunto ancora nessuna iniziativa.

A definire le modalità di adesione, completamente gratuita, è stata, lunedì 19 settembre, una delegazione dei due comuni messinesi composta da Lucio Catania (segretario generale dei due enti convenzionati), Carmelo Torre (responsabile dell’area finanziaria del comune di Furnari), Carmelo Fumia (responsabile dell’area finanziaria del comune di San Filippo del Mela) e Bartolo Catalfamo (assessore del comune di Furnari).

Adesso i due Comuni invieranno al comune di Palermo, una richiesta di adesione, firmata dai due sindaci, Aliprandi e Foti. Dopo la formale accettazione della richiesta saranno sottoscritte le condizioni di servizio ed organizzato il gruppo di lavoro, con la nomina dei rispettivi referenti.

Dopo avere effettuato il censimento dei dati amministrativi, verrà compilato il Piano di Attività, comprensivo del catalogo dei servizi, che sarà trasmesso, per l’approvazione, all’Agid.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.