Condividi:

Incontro, nella mattinata di oggi, a Palazzo dei Leoni tra il sindaco metropolitano De Luca e i dirigenti scolastici.  Tema affrontato, la riorganizzazione della scuola per il nuovo anno, nell’ottica dell’emergenza da Covid-19.

L’incontro di oggi, svoltosi dopo  un monitoraggio di tutti gli istituti secondari di secondo grado di pertinenza della Città Metropolitana, si è svolto con la partecipazione del Sindaco Metropolitano  De Luca, del Capo di Gabinetto dott. Franco Roccaforte, del responsabile del Servizio edilizia Metropolitana Nuccio Miceli, e di una folta rappresentanza di Dirigenti Scolastici.

Gli interventi dei Dirigenti hanno messo in rilievo le problematiche che affliggono le scuole, tra cui spicca la cronica mancanza di aule. Relativamente a questo aspetto, si è già fatto presente che si andrà incontro ad un aumento esponenziale di questa carenza, a causa delle norme di distanziamento sociale previste per il contenimento del COVID-19: si è calcolato il ricorso a banchi monoposto negli Istituti superiori richiede circa 300 nuove aule.

“Siamo consapevoli delle problematiche che affliggono gli Istituti scolastici, soprattutto in alcune zone del territorio provinciale ” ha dichiarato il Sindaco Metropolitano “cui faremo fronte, dapprima con una attenta opera di razionalizzazione delle risorse, e ove non vi verranno trovate altre soluzioni, anche con il ricorso alla locazione di immobili. Supporteremo le attività didattiche, cercando di evitare il ricorso alla cosiddetta didattica a distanza.
Entro questa settimana avremo il quadro complessivo della situazione, e già nella prossima avvieremo tutti gli interventi necessari per i quali abbiamo una disponibilità finanziaria ci circa 3 milioni di euro, da utilizzare per tutti i 65 plessi di competenza della Città Metropolitana, in modo da assicurare un regolare avvio delle attività scolastiche”.

Livia Di Vona

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.