Palazzo dei Leoni ripropone il progetto “Messina, la Città Nuova dal Liberty al Razionalismo”

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

La Città Metropolitana di Messina ha avviato la macchina organizzativa della seconda edizione del progetto “Messina, la Città Nuova dal Liberty al Razionalismo”.

Il Sindaco Metropolitano Cateno De Luca rilancia una nuova edizione dell’apprezzata l’iniziativa che nella prima edizione ha visto coinvolti circa 300 studenti degli Istituti Superiori cittadini Antonello, Ainis, Archimede, Verona Trento, La Farina-Basile.
Il Dirigente della 5^ Direzione “Sviluppo Economico e Politiche Sociali” dott.ssa Anna Maria Tripodo ha avviato i contatti con l’Ufficio Scolastico VIII Ambito Territoriale di Messina e il Lions Club Messina Host per attivare il coinvolgimento degli Istituti Scolastici Superiori di Messina, in vista dell’organizzazione della seconda edizione del progetto “Messina la Città Nuova dal Liberty al Razionalismo”.
Venerdì 15 scorso, convocato dalla dott.ssa Tripodo, si è così svolto un apposito incontro al quale sono intervenuti: la prof.ssa Agata Tringali, delegata dalla Dirigente dell’Ufficio Scolastico VIII Ambito Territoriale di Messina, dott.ssa Caterina Fasone; lo storico prof. Franz Riccobono; il presidente del Lions Club Messina Host, prof. Spataro, e i componenti lo stesso Club, dott.ssa Altadonna e dott. Morabito.
Tutti i presenti hanno concordato sull’importanza di proseguire la positiva esperienza rivolta, fondamentalmente, ai giovani studenti messinesi per far conoscere loro una Messina ai più sconosciuta.
Come nella prima edizione, sarà realizzato e curato dallo storico prof. Riccobono un percorso che valorizza la Messina ricostruita dopo il terremoto del 1908, con l’obiettivo precipuo di arricchire le conoscenze degli studenti nei confronti del ricco patrimonio architettonico cittadino, con particolare attenzione allo stile eclettico.
L’itinerario proporrà vari palazzi eclettici storicamente e stilisticamente collocabili tra il tardo Liberty e il Razionalismo, edifici specificatamente progettati e realizzati per dare risalto a strutture che, diversamente, sarebbero risultate fortemente condizionate, nelle proporzioni e nelle forme, dalla rigidità della normativa antisismica.
Coppedè, Piacentini, Basile, Autore, Bazzani, Puglisi-Allegra, Calandra, Mallandrino, Vinci, Interdonato, Botto, Viola, sono alcuni dei prestigiosi professionisti che in circa un trentennio, 1910-1940, riprogettarono e ricostruirono totalmente la città dello Stretto.
Gli studenti che saranno presenti alle programmate visite guidate dal prof. Riccobono potranno partecipare al concorso fotografico abbinato all’iniziativa e finalizzato alla realizzazione di un calendario 2020, nonché ad una specifica mostra fotografica che sarà allestita, a cura del personale del Servizio Turismo della Città Metropolitana di Messina, nei locali del Palazzo dei Leoni.
A tutti gli studenti sarà consegnato un attestato e i partecipanti al concorso saranno menzionati nella mostra fotografica, in un successivo opuscolo-raccolta dell’evento realizzato, così come il calendario, dal Lions Club Messina Host e in un progetto grafico del Servizio Turismo della Città Metropolitana.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.