Condividi:

Allontanamento dalla casa familiare e divieti di avvicinamento. Queste le misure cautelari eseguite dai poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Patti, nei confronti di un trentatreenne resosi responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate ai danni della convivente.

L’esito delle indagini ha portato alla luce una serie continua di molestie verbali e fisiche a cui la compagna era da tempo sottoposta. Ma le violenze, all’ordine del giorno, non si limitavano ad essere verbali:  in più occasioni, l’uomo ha colpito la vittima con calci e pugni e oggetti contundenti.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.