Condividi:

Numerose le voci incontrollate che girano in questi giorni per il paese, così noi, a modo nostro, cerchiamo di mettere un po’ d’ordine e abbiamo deciso di farlo seguendo una voce in particolare, una bella voce! Cantaci allora o Franco di Patti il bisbiglio funesto che infiniti addusse curtigghi ai pattesi, molte anzi tempo a Vac generose travolse alme d’eroi; e noi… noi cantiamo insieme a lui! Coraggio miei prodi!

Uh com’è difficile restare padre quando i figli crescono e le mamme imbiancano…

Prima di iniziare la vera e propria trattazione dell’argomento di nostro interesse, segnaliamo che interessanti novità emergono dal Consiglio Comunale svoltosi giovedì sera, all’interno del quale l’Ufficio di Presidenza, composto da Presidente (Giorgio Cangemi) e Vice Presidente (Alessio Papa), ha rimesso il mandato – per via dei noti fatti legati all’inchiesta “Patti & Affari” – al Consiglio che ha tuttavia respinto.

E sommersi soprattutto da immondizie musicali…

Nella stessa seduta, è stato altresì approvato il “Regolamento per le compostiere” che consentirà, a partire dal prossimo lunedì, di richiedere il 20% di sconto in bolletta sulla parte variabile. Tale regolamento consentirà di compostare anche a coloro che non avessero sufficiente terreno di proprietà, in quanto questa categoria di utenti potrà impiantare la propria compostiera anche su terreni in disponibilità, cioè di proprietà di parenti etc. Si è parlato poi dei lavori di rifacimento della Via Roma, dove, scongiurato il blocco dei lavori, si procederà alla catalogazione delle basole ed a tutte le altre disposizioni dettate dalla soprintendenza per un’adeguata riqualificazione.

Com’è difficile restare calmi e indifferenti mentre tutti intorno fanno rumore…

Mancano ancora circa sette mesi alla prossima tornata elettorale amministrativa che interesserà il Comune di Patti, eppure, da parecchi mesi ormai, si è già aperta la caccia ai possibili candidati allo scanno più importante di palazzo dell’Aquila, alle liste che si presenteranno e persino ad eventuali apparentamenti in vista del maggioritario secco a turno unico per i comuni al di sotto dei 15.000 abitanti.

In quest’epoca di pazzi ci mancavano…

Ci sono poi persino talent scout della politica o novelli missionari impiegati in centri di prima accoglienza per padani che, dopo aver annunziato la loro “calata” in campo anche al Sud con il movimento “Noi con Salvini”, – ritornello! Sul ponte sventola bandiera bianca, sul ponte sventola bandiera bianca” – forse per farsi anche un po’ di propaganda, annunciano, in una intervista rilasciata alla concorrenza, già la creazione di una lista “a sostegno di un candidato Sindaco che rappresenterà l’alternativa sia rispetto all’attuale amministrazione che rispetto alle precedenti”. Questa neonata e provvisoria formazione denominata “Noi con Salvini” – in attesa della ventilata fusione con la Lega Nord e conseguente partito unico nazionale dal nome ancora incerto (forse “Lega Italica”) – è guidata in Sicilia e nella provincia di Messina rispettivamente da due esponenti politici legati a Patti; il primo è l’Onorevole Angelo Attaguile nativo di Grammichele, ex esponente della “DC” ex esponente dell’ “MPA”,eletto con il “Popolo della Libertà” ed iscrittosi successivamente al gruppo parlamentare “Lega Nord e Autonomie”, mentre il secondo, referente per la provincia di Messina, è il pattese avv. Fabrizio Trifilò, ex consigliere comunale di Forza Italia ed ex membro del Consiglio Direttivo ATO ME 2. Per chiunque volesse approfondire la conoscenza delle istanze e dei soggetti che militano in questo partito rimandiamo ad un articolo de “La Repubblica” (sezione di Palermo).

Per fortuna il mio razzismo non mi fa guardare quei programmi demenziali con tribune elettorali…

Siffatti fans di Salvini hanno, nei giorni scorsi, lanciato messaggi d’amore verso altri due leader locali, nello specifico segnali rivolti a Tino Giusto (“Alternativa per Patti”) e Nicola Calabria (Consumatori Siciliani) in quanto potenziali candidati sindaco ed in qualità di ex candidati che nelle scorse tornate elettorali hanno ben figurato.

A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata…

Calabria, dal canto suo, nonostante le insistenti voci dei media, ha smentito – e noi l’abbiamo raggiunto telefonicamente per ulteriore conferma – come probabile una sua nuova candidatura per via di problemi familiari e, sopratutto, ha preso nettamente le distanze da “Noi per Salvini”e anche da Giusto.

E avete voglia di mettervi profumi e deodoranti, siete come sabbie mobili tirate giù uh uh…

L’unico possibile alleato della compagine in carroccio – per la serie “Il nuovo che avanza” ndr. – resta dunque Giusto, il cui unico rappresentate comunale eletto, Peppino Bisagni, è anche cognato di Trifilò.

Mister Tamburino non ho voglia di scherzare…

Fra le novità vere, decisamente più interessante per quanto ci riguarda è la nascita di un nuovo movimento civico di cui diamo notizia in anteprima con delle dichiarazioni in esclusiva per Ora Web Tv che riportiamo: “Prima Patti nasce come un collettivo spontaneo. La leadership è orizzontale, il portavoce è Filippo Nasca, un passato come consigliere a Capo d’Orlando nei primi anni duemila, ma ormai cittadino di Patti a tutti gli effetti, avendo dedicato oltre 10 anni di lavoro al turismo come direttore della vecchia azienda di soggiorno, fino al 2005.

Rilancio dell’economia cittadina, valore del patrimonio artistico del territorio, crescita sostenibile, riqualificazione del centro storico, rinnovamento della classe dirigente della città, sono i temi centrali di Prima Patti. Il centrosinistra è l’ecosistema di riferimento di Prima Patti, ma non c’è nessun collegamento con il PD pattese devastato dalle inchieste giudiziarie degli ultimi anni. Anzi Prima Patti nasce in aperta contrapposizione a quella stagione e a quegli uomini. Nessun collegamento nemmeno con altri presunti leader politici pattesi (Giusto, Calabria ecc.). Il lancio del gruppo è previsto a metà ottobre.”

C’è chi si mette degli occhiali da sole per avere più carisma e sintomatico mistero…

In merito al Vice Presidente Alessio Papa, anch’egli raggiunto telefonicamente da noi, ha negato per il momento qualsivoglia interesse ad una candidatura a Sindaco. In poche parole il consigliere non si sbottona, ma noi sappiamo che sono almeno tre i gruppi che fanno pressione per il suo nome.

Ho sentito degli spari in una via del centro…

Ma mentre ci si affanna col solito valzer di nomi e poltrone sotto una coltre di polvere ingrassata dal generale torpore, manca un’autentica e seria analisi politica a 360 gradi e, sopratutto, sembra carente l’attenzione alle problematiche concrete (che non sono poche) con le quali il paese fa i conti. D’altra parte, fare un bilancio della situazione non è impresa affatto semplice. Ci sono luci (poche) ed ombre (molte) su ogni aspetto della vita civile locale. Fra le note positive possiamo annoverare con una certa tranquillità la riuscita delle Consulte Territoriali, che, a quasi un anno dall’istituzione, lavorano a pieno regime e costituiscono una sana forma di democrazia partecipativa. Sebbene non tutti i traguardi prefissati siano stati raggiunti, l’attivismo di tali Consulte, in particolar modo quella del Centro Storico e quella di Marina, serve a mantenere desta l’attenzione dei cittadini sui lavori in corso, sulla viabilità, sul verde pubblico, sulle varie scelte dell’Amministrazione, su crolli, politiche industriali ed edili, sul crollo delle mura intorno alla storica Porta San Michele, sui lavori di Via Roma e Piazza Niosi, sulle manifestazioni estive a Marina etc. Che dire, ottimo lavoro, e ottima anche la gestione della Coordinatrice delle Consulte Territoriali Gloria Faustini, la quale, anche tramite l’Associazione che presiede (“Il Paese Invisibile”) tiene sempre desta l’attenzione su temi particolarmente scottanti; in ultimo sulla zona industriale lungo le sponde del Timeto e sui progetti di ampliamento della zona lungo la riva sinistra.

Coro:

Minima immoralia

Minima immoralia

Minima immoralia…

The end my only friend this is the end 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.