Condividi:

Un’intera famiglia composta di padre, madre e del figlio 16enne, è stata arrestata stamane per il reato di rapina e lesioni, nei confronti di una gioielleria in provincia. Il commando, nel mese di aprile scorso, mise a segno un colpo da 70.000 euro ferendo anche il titolare dell’attività.

I Carabinieri della Compagnia Messina Centro hanno eseguito due distinte ordinanze di custodia cautelare, emesse dai GIP presso il locale Tribunale e presso il Tribunale dei minori peloritano, a carico dei componenti di una famiglia messinese responsabili di una grave rapina perpetrata il 26 aprile 2016 ai danni di una gioielleria della provincia di Messina.

Nel corso dell’operazione è stato identificato e sottosoposto a Fermo di P.G. anche un quarto soggetto ritenuto complice e materiale esecutore della rapina, individuo legato da stretti rapporti di amicizia con il predetto nucleo familiare.

I particolari verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà in mattinata presso il Comando Provinciale Carabinieri di Messina.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.