Regione. Depositato Ddl per malati oncologici, On. Cannata: “Sostegno economico per effetti collaterali e disagi connessi alle terapie“

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

In Sicilia, sono circa 160.000 i cittadini che convivono e combattono con malattie oncologiche, e mediamente vengono diagnosticati annualmente quasi 25.000 nuovi casi di tumore, con un picco di 27.150 nuovi casi nel 2018.

In linea con l’emendamento al collegato alla legge di stabilità del 2019 della VI commissione Sanità all’Ars, l’On. Rossana Cannata ampliando la portata del riferimento normativo ha quindi depositato un disegno di legge contenente misure concrete a sostegno dei malati oncologici.

All’interno del ddl dal titolo “Interventi a sostegno dei malati oncologici” vengono proposte delle risposte alle reali esigenze di questi pazienti, come il contributo per l’acquisto di protesi tricologiche e il sostegno fino al 60% per le spese di viaggio sostenute dai residenti nelle Isole e negli arcipelaghi della Sicilia affetti da patologie oncologiche.

Il disegno di legge istituisce inoltre una giornata regionale dedicata alla prevenzione oncologica al fine di diffondere consapevolezza sul tema.

“Sono convinta che sul sostegno ai malati oncologici non si fa mai abbastanza – dichiara l’On. Rossana Cannata di FdI – nel caso del contributo da parte dell’ASP competente per territorio per l’acquisto di parrucche ai soggetti sottoposti a terapia oncologica chemioterapica ed affetti da alopecia, trattandosi di una prestazione non prevista dai Lea (Livelli essenziali di assistenza), la perdita dei capelli riveste comunque un ruolo significativo negli aspetti relazionali e interpersonali dei pazienti ed è quindi un riconoscimento dal grande valore sociale ed etico. Tale previsione è anche contenuta in un mio emendamento che è stato inserito positivamente nel testo del collegato alla legge di stabilità regionale in materia di politiche sociali e salute. Ho ritenuto, inoltre, prevedere per la facilitazione della procedura di erogazione del contributo medesimo, il coinvolgimento e la collaborazione delle associazioni di donne e delle associazioni di volontariato che promuovono l’assistenza e il sostegno dei malati oncologici presenti nel territorio regionale, anche con funzione sussidiaria nei confronti di quelle donne che, in situazione di difficoltà economica, non riescono ad anticipare la somma per l’acquisto della parrucca non avendo la disponibilità, pur avendone diritto.
Oggi più che mai urge una tutela maggiore di natura economica e sociale per alleviare i disagi e anche le oggettive difficoltà che riscontrano i cittadini, malati oncologici, anche con maggior riguardo ai residenti nelle isole e negli arcipelaghi della Sicilia, per sottoporsi ai trattamenti di cure”

Il disegno di legge è stato co-firmato da tutti i deputati regionali di Fratelli d’Italia, il capogruppo Antonio Catalfamo, Gaetano Galvagno ed Elvira Amata.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.