Condividi:

“Nella ricerca della polemica sterile ed a tutti i costi i deputati del M5S dimenticano che Antonio Candela era stato proposto dal loro governo nazionale per guidare un’Asp in Calabria.

Per l’ennesima volta dimostrano di non possedere né memoria né onestà intellettuale. Appare evidente, infatti, che se il curriculum di una persona viene valutato nello stesso modo da governi diversi e di diverso colore politico, probabilmente è perché la reputazione era ritenuta da tutti credibile. Al resto penserà la magistratura”. Lo afferma Pino Galluzzo, deputato regionale di DiventeràBellissima e componente della Commissione Sanità dell’Ars.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.