Condividi:

L’aula in seduta per la votazione finale sulla finanziaria regionale ha appena approvato l’articolo che riguarda la decurtazione del 70% della tassa di licenza per le attività venatorie per l’anno 2021.

Un risultato rivendicato dalla Lega dopo una lunga battaglia per far riconoscere il diritto dei cacciatori siciliani che hanno pagato la tassa di licenza per l’anno 2020 senza però, a causa della pandemia, aver usufruito dello stesso diritto di esercizio dell’attività venatoria.

“Già due mesi fa la Lega ha presentato in aula un ordine del giorno sull’argomento, accolto poi dall’Assessore Scilla nel testo della finanziaria regionale – commenta l’On. Antonio Catalfamo capogruppo all’Ars per la Lega – rivendichiamo con orgoglio il nostro impegno su questo argomento. Il voto su questo articolo riconosce finalmente il diritto dei cacciatori a una forma di compensazione per un esercizio evidentemente compromesso a causa dei vincoli dettati dall’emergenza covid per l’anno in corso.”

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.