Condividi:

Duro botta e risposta sulla gestione dei rifiuti in città, tra amministrazione ed opposizione, specie dopo la nota dei consiglieri del gruppo ” Avanti con fiducia” circa il Centro Comunale di Raccolta e le critiche sulla situazione rifiuti nelle diverse vie del Longano.

“Durante la scorsa settimana, come è accaduto spesso negli ultimi mesi, il Centro Comunale di Raccolta è rimasto chiuso – scrivono i consiglieri dell’Area Collica – nei pomeriggi di martedì e giovedì e nella mattina del sabato, e questo a causa di una mancata delibera della Giunta che integrasse l’orario dei dipendenti distaccati presso la struttura.
E’ incredibile constatare la totale mancanza di programmazione da parte dell’amministrazione, con il conseguente funzionamento a singhiozzo di un servizio essenziale per tutta la città, e tale mancanza è ancora più grave durante una settimana che ha visto la città piena di rifiuti per l’impossibilità di conferirli in discarica. Si trova il tempo per scrivere e stampare manifesti sull’emergenza rifiuti, per fare riunioni, per inviare articoli alla stampa, ma non si trova il tempo di deliberare affinché funzioni l’unico strumento che consentirebbe una parziale soluzione del problema, e questo da il polso purtroppo di una incapacità di affrontare la questione che fa temere anche per il futuro.
Su questo tema facciamo una proposta, invece, di apertura immediata e per l’intera giornata del Centro Comunale di Raccolta, accompagnata da una fitta campagna di informazione che spieghi i vantaggi sia economici che ambientali del conferimento. Questo è amministrare l’emergenza, e non farsene travolgere”.

Sulle varie questioni legate all’emergenza spazzatura non è mancata la pronta reazione da parte del sindaco Roberto Materia, che attraverso una nota ha attaccato l’opposizione tacciandola di fare “speculazione in modo ignobile ed immotivato”: “In un momento in cui il problema rifiuti sta sommergendo la Sicilia intera, a causa di una serie di scelte “fatte e non fatte ” dal governo Crocetta, e in un momento in cui i Comuni, tra i primi il nostro, hanno già sancito, a gran voce, lo stato di emergenza presso tutte le sedi competenti prefetture comprese, è evidente come sia solo un atto di mera speculazione quello portato avanti dai consiglieri di opposizione della nostra Città che,candidamente , vorrebbero porre in essere un tentativo di attribuire colpe non imputabili assolutamente a questa Amministrazione. È ignobile ed immotivato il tentativo di additare il Sindaco e la Giunta come i responsabili degli aumenti e dell’attuale mancata raccolta nelle nostre strade. Questo modus operandi , esclusivamente, a fini speculativi ,non appartiene di certo a quella politica sana di chi ha come interesse primario il bene della comunità ma il proprio apparire. Anche in riferimento alla situazione del nostro Ecopunto, la cui gestione in house ebbe inizio per volere della precedente Amministrazione, si sta provvedendo a rodare un sistema reso fruibile grazie a una modifica apportata al tabellario punti da questa Giunta comunale, e si sta inoltre provvedendo ad aumentare il monte ore del personale addetto il cui costo grava sul bilancio comunale previsionale che è tutt’oggi in fase di approvazione da parte del consiglio comunale; inoltre, da qui a pochi giorni ,verrà data la possibilità ai cittadini che ,già usufruivano di scontistica legata ad altri fattori, di poter cumulare a quest’ultima anche le agevolazioni legate alla raccolta differenziata . Ricordiamo, infine ,che quando in passato vi furono momenti difficili nella gestione dei rifiuti ,mai nessuno osò speculare così pesantemente contro il Sindaco della precedente amministrazione con il solo fine di distogliere l’attenzione di un problema di carattere regionale legato principalmente ad un sistema di smaltimento obsoleto e alla mala gestione delle poche discariche presenti sul territorio.Sorprende, in ultima analisi, il silenzio assordante dei consiglieri di opposizione sull’operato in questione del Presidente Crocetta che, ricordiamo agli stessi,li accompagnò nell’ultima campagna elettorale facendo visita alla nostra Città .Per correttezza istituzionale sorge spontaneo quindi chiedere: Come mai i solerti consiglieri di opposizione non si sono fatti portavoce presso i propri compagni di partito , attuali amministratori della Regione Sicilia unico ente deputato a poter dare risposte concrete ad un territorio martoriato come il nostro da questa terribile emergenza rifiuti?”

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.