Condividi:

Aumentare le sedi di voto per il rinnovo degli organi provinciali dell’Ordine Professionale degli Infermieri. A chiederlo sono la Cisl Fp e la Fials di Messina con una lettera inviata al Presidente e al Consiglio Direttivo in vista dell’assemblea elettiva per il quadriennio 2021-2024.

È prevista, infatti, una sola sede di voto per il Comune di Messina «ma – sottolineano Giovanna Bicchieri della Cisl Fp e Domenico La Rocca della Fials – considerato il numero degli iscritti all’OPI, dell’ampiezza del territorio provinciale e delle sue caratteristiche geografiche, il rischio è quello di limitare la piena accessibilità al voto».

Per questo Cisl Fp e Fials chiedono l’attivazione di almeno tre sedi di voto, con il il comune di Barcellona per la zona tirrenica, dove ricondurre gli iscritti di Milazzo, Barcellona, Lipari, Patti; il comune di Sant’Agata di Militello per tutto l’hinterland nebroideo e il comune di Santa Tersa di Riva per la zona ionica.

«L’istanza che abbiamo rappresentato – continuano Giovanna Bicchieri e Domenico La Rocca – è supportata regolamento sulle procedure elettorali per il rinnovo degli Ordini Provinciali, approvato nel Consiglio Nazionale del 12 ottobre del 2019, che concedere la facoltà al consiglio direttivo uscente di istituire più sedi in cui espletare le operazioni di voto, qualora, come nel caso in specie, sussistessero le condizioni».

Cisl Fp e Fials, quindi, auspica che la loro richiesta venga accolta per «dare a tutti gli infermieri della provincia la possibilità di votare alla pari dei loro colleghi che risiedono e lavorano in città, nel rispetto della piena democrazia ed al fine di non creare disparità di trattamento tra gli stessi, porgiamo cordiali saluti».

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.