Condividi:

Approvati dall’Esecutivo Midili quattro progetti per intercettare le risorse messe a disposizione dal Gal “Tirreno-Eolie” per lo sviluppo turistico. Interventi, ciascuno dell’importo di 100 mila euro, che puntano alla riqualificazione di zone di rilievo della città che possono essere fruite da cittadini e turisti.
Il primo progetto riguarda il Chiostro della chiesa del SS. Rosario dove è previsto un intervento di illuminazione, l’impermeabilizzazione del terrazzo e l’acquisto di un sistema di amplificazione per piccoli eventi.
L’altra proposta riguarda il quartiere di Vaccarella dove si punta a creare una “rete” delle abitazioni dei vecchi pescatori per raccontare la tradizione del mare attraverso cartelloni turistici ma soprattutto grazie ad una App che farà rivivere usi costumi e leggende di questo borgo marinaro.
Il terzo progetto riguarda villa Nastasi con una riorganizzazione di spazi da destinare ad attività che possano favorire l’incontro e la socializzazione. Previste tre aree, una per bambini con altalene, scivoli e altre attrezzature, una per ragazzi con un percorso completo di fitness all’aperto ed infine un info point turistico. Sarà rivista e potenziata l’illuminazione e saranno inserite telecamere per la sorveglianza notturna.
Suggestivo ed ambizioso il quarto progetto che riguarda la cittadella fortificata. Si punta infatti con le risorse che si riusciranno ad ottenere a realizzare un Cinema in 5D, una vera attrazione turistica. Il video prodotto si chiamerà “Milazzo Experience” e racconterà la storia di Milazzo con gli effetti speciali che caratterizzeranno questa attrazione.
L’auspicio – hanno affermato gli assessori Romagnolo e Nicosia che hanno operato in sinergia assieme ai rispettivi uffici comunali – è quello di ottenere le somme (la soglia massima per ciascun progetto è di 100.000 euro totalmente a fondo perduto) per rivalutare questi luoghi e rafforzare l’offerta culturale della nostra città”.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.