Il ritratto di Leonardo dell’artista Dario Gambarin su un terreno di 27 mila metri quadrati

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

L’artista italiano Dario Gambarin ha disegnato il ritratto di Leonardo Da Vinci nel grano, con il trattore, in omaggio ai 500 anni dalla morte del grande inventore e scienziato che ricorrono esattamente il 2 maggio 2019.

Gambarin è un noto “land artist”, come vengono identificati gli artisti che creano le proprie opere d’arte su vasti terreni. Ispirata all’autoritratto autografato del Maestro nel 1515, la performance di 8 ore con trattore e aratro (eseguita liberamente senza marcatori sulla terra), è il più grande ritratto del Maestro italiano nel mondo e come lo stesso Gambarin ha osservato: “Considerati gli studi di Leonardo sul volo, sarebbe stato sicuramente molto contento di vedere la sua immagine sulla terra grazie a una macchina volante, concludendo forse: Amor ogni cosa vince”.

Il volto di Leonardo misura 27 metri quadrati. Il terreno su cui è stato disegnato appartiene alla famiglia di Gambarin e si trova in provincia di Verona. Chi vuole può visitare l’opera ma deve affrettarsi: tra pochi giorni infatti il terreno dovrà essere arato per preparare le coltivazioni stagionali e l’immagine non sarà più visibile.