Condividi:

Il 2 Giugno alle ore 9.00 torna  “Piccola  Grande  Italia. Voler  bene all’Italia”, la festa dei piccoli comuni che tutta l’Italia festeggia dal 2 al 5 dando voce alle tradizioni, alle bellezze locali, alle identità artistiche, enogastronomiche e culturali .         

Anche quest’anno lo scenario di tutto ciò sarà Rodì Milici, dove il presidente di Legambiente del Longano ha organizzato nel piccolo paesino un itinerario di bellezza , itinerario storico che unisce e racconta la storia di questo piccolo paese.

Quest’anno ‘Voler bene all’Italia’ si articolerà lungo gli itinerari storici tra i borghi del  Paese, per mettere in luce testimonianze di una ricca storia promotrice di un turismo rispettoso dei paesaggi, delle identità e del buon vivere di un paese fatto di piccole e virtuose realtà.

Il cosiddetto “Cammino della bellezza” promosso dal presidente dell’associazione del Longano si articolerà lungo il Palazzo Gerosolemitano dei Cavalieri di Malta e La Cupola Rosata percorrendo piccole e caratteristiche vie di Rodì e di Milici, strade di ricordi e di vecchie tradizioni.

Base del cammino di riscoperta di questi luoghi sarà La Cupola  Rosata, un incantevole luogo di cornice adatto per gustare a fine giornata specialità delle tradizioni locali.

“Le aree del nostro paese caratterizzate da paesaggi unici, borghi sono un vero e proprio presidio insostituibile per la tenuta strutturale e sociale del Paese – afferma Carmelo Ceraolo presidente di Legambiente del Longano nel promuovere il Cammino della bellezza – in quanto Rodì Milici costituisce un tesoro di bellezza che può essere se adeguatamente valorizzato e sostenuto una delle leve del cambiamento del nostro paese che può e deve fornire uno sviluppo all’insegna della qualità.”

Quella organizzata da Legambiente del Longano, rappresenta un’iniziativa capace di ridefinire la qualità dei contesti ambientali, sociali ed economici dei territori di appartenenza, generando benessere e accrescimento culturale, occupazione e tutela dei beni comuni, valorizzando le idee e le esperienze che già producono nuova bellezza. Una campagna il cui obiettivo è tutelare l’ambiente e la qualità della vita dei cittadini che vivono in questi centri, valorizzando le risorse e il patrimonio d’arte e tradizioni che essi custodiscono e combattendo la rarefazione dei servizi e lo spopolamento che colpiscono questi territori. Affinché non esistano aree deboli, ma comunità messe in condizione di competere, ciò che ha sempre fatto l’associazione ambientalista nel territorio, coniugando sapientemente saperi antichi, storia, sapori e soprattutto difendendo sempre la memoria storica, anzi ricostruendola sulla base del sapere di oggi.

 

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.