Condividi:

Una giornata dedicata alla solidarietà di ampio successo quella di ieri domenica 29 dedicata alla donazione del sangue, dal tema “Donare il sangue non ghiaccia il cuore”.

L’associazione ‘Milici Ieri oggi e domani’ esprime gratitudine e riconoscenza nei confronti delle tantissime persone che hanno contribuito affinchè questo appuntamento raccogliesse così ampio consenso.

Sono intervenute tantissime persone molte delle quali non sono risultate idonee, a causa del picco influenzale caratteristico di questa stagione. attestando così a circa 20 le sacche di sangue raccolte, un risultato eccezionale per un piccolo paese come Rodì Milici, consolidando una pratica partita perfettamente già da qualche anno nel centro collinare. Decisiva anche questa volta è stata la collaborazione di Guido Aliberti, attivista da tempo nell’associazione culturale, donatore da anni ed organizzatore dell’importante evento. Donare il sangue è un gesto gratuito di solidarietà ed altruismo, è un atto che fa bene agli altri e che fa bene a se stessi sia a livello psicologico, sia perché il donatore è naturalmente stimolato a condurre stili di vita sani e corretti ed effettua gratuitamente un controllo preventivo del proprio stato di salute. E’ importante inoltre ricordare che la donazione è indolore, richiede poco tempo, è semplice e sicura per il donatore e per il ricevente.
L’associazione culturale promotrice dell’evento ci tiene a ringraziare chi già compie questo gesto per aumentare la consapevolezza della necessità di donazioni regolari per garantire la qualità, la sicurezza e la disponibilità di sacche per i pazienti bisognosi, per il donatore, oltre all’aspetto etico e morale di aiutare il prossimo, c’è il vantaggio di essere controllato regolarmente da un medico e di sottoporsi ad una serie di esami del sangue (gratuiti). “Chi dona il sangue rappresenta certamente uno degli esempi più alti di cittadinanza responsabile che si possano dare”. Da qualche tempo l’associazione culturale chiede ai donatori un atteggiamento di ancor maggiore responsabilità, promuovendo sempre più spesso giornate come questa. Donare sangue è un gesto di altruismo verso gli altri e anche verso se stessi: la donazione fa bene e le visite mediche preventive sono importanti per tenere monitorata la propria salute. Purtroppo in Italia i donatori sono ancora pochi e qualsiasi iniziativa per incrementarne il numero è meritoria di attenzione e aiuto da parte delle istituzioni. Anche questa volta la generosità degli attivisti dell’associazione culturale si è espressa nel lauto banchetto di colazione offerto ai donatori e a chi non ha potuto effettuare questa importantissima pratica. L’iniziativa di giornate come quella di domenica oltre ad informare e sensibilizzare la popolazione sull’importanza della donazione come gesto di solidarietà volontaristico, mira anche ad aumentare il numero dei nuovi donatori, fidelizzare il donatore occasionale, programmare la donazione del sangue in modo da evitare criticità nell’approvvigionamento, promuovendo una maggiore partecipazione alla donazione.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.