Condividi:

Un week end all’insegna della valorizzazione e promozione delle bellezze di Rodì Milici grazie alla sinergia tra il Comune e Legambiente del Longano. E’ in programma il 23 e il 24 maggio con la collaborazione di Legambiente del Longano e il patrocinio del comune di Rodì Milici oltre alla partecipazione dell’Istituto Comprensivo Capuana presenta “Bellezza Italia – voler bene all’Italia” la campagna nazionale promossa da Legambiente con il nobile scopo di ricordare, riqualificare e amare il nostro paese.
Quest’anno Rodì Milici con ormai un assidua e proficua collaborazione instaurata con Legambiente del Longano e il suo presidente intende dar voce in questi due giorni ai beni presenti nel territorio rodiese , quali la Cupola Rosata , le tombe di Grassorella e il Palazzo dei Cavalieri di Malta saranno il punto di partenza per ricordarci del nostro territorio.
Sabato alle ore 18 si inizierà con la presentazione della convenzione data a Legambiente del Longano per una durata di tre anni dal Comune di Rodì Milici, dell’area pertinente alla vecchia chiesa di San Bartolomeo denominata Cupola Rosata. La concessione trova come motivazione la riqualificazione territoriale non solo di quell’area ma della zona connessa ad essa dal punto di vista geografico ma anche storico seguirà il convegno “la presenza di Federico II nelle terre di Solaria ” e con una mostra fotografica che farà rivivere il paese in tutti i suoi aspetti raccontandolo anche nella quotidianità, promossa dall’Istituto Comprensivo Luigi Capuana relativo al progetto extra-scolastico ‘Il mio Paese Rodi Milici’ che ha visto la partecipazione degli alunni della classe V primaria .
Domenica invece si apriranno le porte del paese con visite guidate ai luoghi sopra citati il tutto coronato in entrambi i giorni dalla degustazione dei prodotti di nicchia del territorio.
La sinergia tra l’Amministrazione e Legambiente del Longano ha come scopo principale quello di dar voce alle bellezze del nostro paese in particolare ai beni archeologici e architettonici che rendono Rodì Milici unica, non dimenticando che fino ad adesso nessuna amministrazione aveva promosso questo cambio di passo adesso grazie all’impegno di proficua collaborazione del sindaco Filippo Torre e del presidente del circolo di Legambiente del Longano Carmelo Ceraolo questo è stato possibile.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.