Condividi:

Nella mattinata di oggi  i militari in servizio presso la capitaneria di porto – guardia costiera di Messina, sotto il coordinamento del centro di controllo area pesca della direzione marittima di catania, hanno sequestrato sei mila esemplari circa di ricci di mare e relative attrezzature utilizzate per la cattura in località Torre Faro.
Il personale della guardia costiera si è recato in zona durante la notte attendendo fino all’alba il rientro dei pescatori.
Constatato l’illecito, i militari hanno proceduto pertanto ad effettuare il sequestro degli esemplari, che sono stati rigettati in mare in quanto vivi, e dell’attrezzatura da pesca, elevando ai trasgressori una sanzione amministrativa di 2.000 euro per pesca di ricci di mare in periodo non consentito e per quantita’ superiori a quella permessa.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.