Condividi:

Il report delle ultime 24 ore registra un calo dei contagi con 875 nuovi positivi al Covid19, su 20.591 tamponi processati con una incidenza del 4,2%. L’isola è settima per contagio dopo la Lombardia, L’Emilia Romagna, la Campania, il Lazio, il Veneto e la Puglia.

Le vittime sono state 32 nell’ultima giornata e portano il totale a 3.226. Il totale degli attualmente positivi è 47.654, con un incremento di 27 casi rispetto a ieri. I guariti sono 816. Negli ospedali i ricoveri sono 1.658, 9 in meno rispetto a ieri, dei quali 227 in terapia intensiva, quattro in più rispetto a ieri.

La distribuzione nelle province vede Messina 224, Catania 211, Siracusa 157, Palermo 122, Caltanissetta 65, Ragusa 33, Enna 28, Trapani 22, Agrigento 13.

“Durante la prima fase della emergenza pandemica, ai confini degli Stati si requisivano materie prime, mascherine e ventilatori”. Lo afferma il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

“Oggi mi chiedo: perché non si pensa a requisire le fiale dei vaccini prodotte nei Paesi dell’Unione Europea? Non vorrei che, mentre oltreoceano il nuovo presidente Biden si dice pronto ai poteri della guerra per la produzione dei vaccini, dalle parti nostre vi sia un atteggiamento remissivo nei confronti di multinazionali che – prosegue – non possono produrre da noi, firmare contratti con impegni precisi e poi, magari (ma spero non sia così), vendere a prezzi maggiori dove meglio conviene. Requisire i vaccini delle multinazionali: è questo che gli italiani si aspettano”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.