Condividi:

Il report serale del Ministero della Salute registra una leggera flessione rispetto a ieri con meno tamponi effettuati. Sono 1.422 i nuovi positivi al Covid19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 7.416 tamponi effettuati; 36 i decessi, che portano il totale a 896.
Con i nuovi casi salgono a 28.807 gli attuali positivi con un incremento di 1.001.

Di questi 1.693 sono i ricoverati, 16 in più rispetto a ieri: 1.476 in regime ordinario e 217 in terapia intensiva con un aumento di 2 ricoveri. In isolamento domiciliare sono 27.114. I guariti sono 385. I nuovi positivi sono così distribuiti per province: Catania 482, Palermo 452, Messina 211, Ragusa 103, Caltanissetta 60, Siracusa 57, Agrigento 24, Trapani 18, Enna 15.

Intanto sono 27.573 i tamponi rapidi eseguiti ieri nelle oltre 40 le città siciliane in cui è prevista la campagna attiva della Regione siciliana per la ricerca del Coronavirus. I soggetti positivi individuati sono stati 642 (pari al 2,33 per cento).

L’iniziativa procede anche oggi ed è riservata alla popolazione scolastica (personale docente, non docente, studenti e propri nuclei familiari) che può fare accesso ai drive in per sottoporsi volontariamente e gratuitamente al test.
In ogni sito sono previsti dei percorsi dedicati in cui si procede al prelievo del campione che, in caso di positività, viene immediatamente ripetuto attraverso il tampone molecolare per la necessaria conferma, così come previsto dai protocolli sanitari vigenti. “Da questa settimana – si legge in una nota della Presidenza della Regione – c’è la possibilità di prenotarsi mediante la piattaforma on-line www.siciliacoronavirus.it. Basta cliccare sul bottone ‘tampone rapido Covid19’ e compilare il modulo di registrazione scegliendo la data disponibile tra i drive-in proposti. La piattaforma provvede a indicare la fascia oraria che viene generata automaticamente in base al numero di prenotazioni già acquisite. L’appuntamento registrato viene quindi indicato e comunicato al cittadino, che può così raggiungere il drive-in prescelto”. L’iniziativa del governo Musumeci è realizzata in collaborazione con Anci Sicilia e le amministrazioni locali.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.