Condividi:

“Sicilia Sicura”. E’ il nome dell’ App per cellulari che i turisti dovranno scaricare sul proprio smartphone per farsi tracciare in funzione anticontagio Covid-19 e sarà operativa dal 3 giugno.

Attraverso l’applicazione in caso di febbre, il turista dovrà comunicare il proprio stato di salute per poi essere ricontattato dai medici dell’Asp territorile e, la centrale operativa è l’Ircss “Bonino Pulejo” di Messina. In pratica, la Sicilia chiederà una sorta di autocertificazione e una costante collaborazione del turista. Per i minorenni saranno i genitori a dover inserire i dati nella app, previste anche sanzioni per chi non la scaricherà. All’app si aggiungeranno comunque i controlli in stazioni ferroviarie, aeroporti e porti sul controllo della temperatura. Anche gli albergatori dovranno controllare giornalmente la temperatura dei propri clienti. Il Presidente regionale Musumeci con l’app spera di evitare polemiche con altri governatori, perché in un primo momento pensava ad una patente sanitaria per i turisti con tanto di certificato medico obbligatorio per entrare nell’Isola, un ipotesi poi accantonata.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.