Condividi:

Stava rubando parti di autovetture custodite all’interno del locale deposito comunale. Con la complicità di un altro soggetto, allo stato ignoto, aveva già smontato un pneumatico quando i poliziotti delle Volanti impegnati nel controllo del territorio sono intervenuti.

Ha tentato la fuga ma è stato velocemente raggiunto e arrestato con ancora i guanti in lattice sporchi di grasso.

Messinese, 44 anni, pregiudicato con precedenti specifici, dovrà rispondere del reato di furto aggravato in concorso.

Il reo è stato altresì denunciato per il reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Rinvenuti e sequestrati a suo carico un seghetto, scalpelli, un cacciavite, una mazza, una forbice e altri arnesi atti allo scasso custoditi in un borsone.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.