Condividi:

Ottimo successo di pubblico e di interesse per la manifestazione svoltasi lo scorso venerdì 4 agosto nella suggestiva piazza Imperatore Augusto frazione di San Biagio, dal titolo “100 Sfumature di Bianco.  Le spose di ieri e di oggi” nell’ambito dei festeggiamenti in onore di San Biagio.

Un’evento nato tra gioco e curiosità, con l’idea di raggruppare diversi intenti quali rispolverare quei costosi abiti custoditi preziosamente dentro gli armadi, rivivere il momento che il giorno del matrimonio ti ha vista protagonista, vedere lo stile del cambiamento di questi abiti nel tempo e cosa importante scuotere il termometro della nostra anima, emozionarsi ed emozionare.

In questa manifestazione si è cercato di curare tutto nei minimi dettagli dal titolo molto bizzarro, che nasce dall’idea di incuriosire, “100 sfumature di bianco” per indicare il passaggio graduale di questi abiti da sposa nei 100 anni ; dalla scelta di un valido collaboratore e presentatore Nuccio Aliberti rivelatosi, ben oltre le aspettative, fondamentale per l’organizzazione di questa manifestazione; alla fattiva collaborazione delle  parrucchiere locali nelle persone di Antonella Smiroldo, Francesca D’ Amico, Rosina Buemi e Carmen Stroscio che hanno acconciato le partecipanti rendendole ancora più belle; allo stacco intermezzo della scuola di ballo “ Dance Sport  Project Sicilia “ e delle due sfilate di abiti di creazione propria di Rosina Buemi e Maria Torre; dall’idea di proiettare delle immagini che dimostravano chi per la prima volta avesse indossato l’abito da sposa; alla scelta dei bambini, molti dei quali figli delle partecipanti, che prestandosi a fare da paggetti hanno regalato uno scenario incantevole.

Esprime soddisfazione l’ideatrice e organizzatrice Tania Papa, che si fa portavoce del Comitato e dell’organizzazione:”Devo dire che sin da subito sia ha avuto sentore che la serata avrebbe regalato momenti magici,  lo si vedeva dall’entusiasmo che ogni partecipante aveva nel voler sfilare chi il proprio abito, chi quello della mamma, chi quello della nonna, chi quello della bisnonna, o ancora chi quello di una parente o di un’amica.

Le protagoniste si sono attivate sin da subito con l’entusiasmo di far vivere e rivivere una serata emozionante che rimarrà impressa nella mente dei numerosi spettatori incuriositi, delle protagoniste stesse e di tutti quelli che hanno contribuito a l’ottima riuscita della serata.

Una serata di grande soddisfazione la mia che, seppur da dietro le quinte non sono riuscita a vivere il momento reale, ho realizzato il giorno dopo con i vari messaggi, chiamate e presenze di fiumi di complimenti. Cosa certa? Si è creato un evento unico fatto di momenti di aggregazione e complicità che potrebbe avere un prosieguo anche per il prossimo anno visto i numerosi consensi  di partecipazione che già sono arrivati il giorno dopo la manifestazione”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.