Condividi:

Sulla crisi politica in seno al consiglio comunale termense, interviene il gruppo di opposizione Nuova Rinascita con una lunga lettera indirizzata alla cittadinanza, al Sindaco, ai consiglieri ed assessori.

“Dopo il Consiglio Comunale del 30 Dicembre 2019, dove la maggioranza del Sindaco Munafò, si è letteralmente liquefatta, riteniamo doveroso far conoscere ai cittadini il pensiero e la posizione di “Nuova Rinascita”. Nella seduta di Consiglio, abbiamo assistito alla dissolvimento della Maggioranza, fino al punto che gli Assessori, proponenti punti dell’o.d.g., di estrema importanza, hanno fatto cadere il numero legale, facendo sciogliere la seduta, ci è sembrato di essere su scherzi a parte!!!, non presentandosi neanche alla ripresa dei lavori, dopo un’ora, ed è toccato alla minoranza, proporre ed approvare, insieme agli altri Consiglieri Ferrara, Valenti, Canduci, Duci, Feminò, responsabilmente presenti in aula, la delibera sulle partecipate, che se non esitata entro l’anno, avrebbe, comportato sanzioni e multe per il Comune. Per quanto successo, in molti potrebbero pensare che il nostro Gruppo, ritenendo, questa una grande vittoria dell’opposizione, avrebbe brindato a champagne!!!, niente di tutto questo, il sentimento che ci pervade in queste ore è di grande preoccupazione, perché alla fine chi pagherà per l’inesistenza di una squadra seria, competente e ispirata al bene collettivo, sono i cittadini. Da qui, la decisione di informarvi pubblicamente e con trasparenza, di ciò che noi di Nuova Rinascita pensiamo su questa situazione. Noi riteniamo:
• Che fare il Sindaco di una comunità è una grande responsabilità, e non c’è spazio per protagonismi personali, o peggio del ristretto cerchio di amici e parenti, ma al contrario, bisogna dialogare, condividere, ricercare continuamente le ragioni di unità e non di disgregazione, per il bene della collettività;
• Che le leadership debbono essere confortate, dai risultati con bilanci realistici e veritieri, di quanto prodotto per la comunità;
• Che fare il Sindaco non si può limitare a presenziare manifestazioni, feste, giochi, cose tutte giuste e belle, ma bisogna assolutamente affrontare i problemi gravissimi che attanagliano questa Città, cosa molto difficile, ma a cui non si può rinunciare, almeno si deve cominciare, cambiando passo ed invertendo il trend.
• Che, per onestà intellettuale, siamo consapevoli, come più volte dichiarato, che il Sindaco ha ereditato una situazione difficilissima, anche se, avrebbe dovuto, comunque, averne consapevolezza anche Lui, visto che è stato protagonista negli ultimi 20 anni, con ruoli primari di maggioranza, e certamente non potrebbe/dovrebbe lamentarsene troppo;

• Che, è nostro fermo convincimento, dimostrato ampiamente dall’attività politica-amministrativa posta in essere fino a questo momento, che si stia continuando come prima o addirittura peggio, è riteniamo tutto ciò assolutamente grave e pericoloso, in quanto rischia di affossare definitivamente questo Comune, togliendo ogni possibilità alle future generazioni.
• In conclusione siamo fermamente convinti, che il Sindaco, debba fare un bagno di umiltà, mettere da parte sentimenti e risentimenti, ricostituire dentro il Consiglio Comunale la maggioranza votata dai cittadini, che sia capace di amministrare, e che abbia come unica stella polare l’interesse generale della comunità, nominando una Giunta Comunale che abbia valori morali, capacità, esperienza, per contribuire, con propri valori aggiunti a dare soluzioni agli annosi e gravi problemi che attanagliano il Comune, anche aiutando con indirizzi e linee guida gli uffici, che sono, come è purtroppo noto, molto, troppo, carenti, (tra l’altro questo lo abbiamo dichiarato più volte in Consiglio Comunale in tempi non sospetti!), e che qualora non voglia o non possa riuscirci, ne tragga le conseguenze, azzerando tutto e presentandosi in Consiglio Comunale con una proposta di salute pubblica rivolta a tutti i Consiglieri Comunali, nessuno escluso, oppure si dimetta e liberi la Città da questa pericolosa e lacerante agonia.
L’obiettivo del gruppo “Nuova Rinascita” non è certamente il “tanto peggio, tanto meglio”, ma in coerenza e rispetto del ruolo di minoranza che i cittadini ci hanno assegnato,(non volendo, in alcun modo, ruoli e incarichi di maggioranza, tanto per sgombrare il campo da conclusioni tendenziose e non rispondenti al vero!), contribuire con un’opposizione, si determinata, ma costruttiva, una nuova fase di legalità, con procedure nel rispetto delle norme, ponendo sul tavolo tutti i problemi con verità e scrupolo, tentando soluzioni possibili anche se dolorose, e comunque sempre nell’interesse di tutti i cittadini e non solo di alcuni.
Con l’augurio che la nostra posizione faccia chiarezza e favorisca la strada giusta, nell’interesse di tutti, ne approfittiamo per fare gli auguri per il migliore 2020 possibile, al Sindaco agli Assessori ed ai colleghi Consiglieri ed a tutti cittadini”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.