Condividi:

Sta per entrare nel vivo l’avvio della campagna elettorale nella città delle terme per programmare la corsa al dopo Bartolo Cipriano, in vista delle elezioni per il rinnovo degli organi amministrativi e del consiglio in attesa della data ufficiale.

La prima candidatura definita già a fine gennaio, su cui tutta la maggioranza ha deciso unanimemente è la figura del Dott. Domenico Munafò come candidato sindaco della città delle terme.
Scelta nata dal confronto fra tutti i componenti del “gruppo storico insieme al gruppo giovani” e di quanti in questi anni si sono mostrati vicini al progetto politico-amministrativo.
“La candidatura del Dott. Munafò risulta essere una scelta naturale, – si sottolinea nella nota dell’annuncio – in quanto in questi anni si è distinto per lealtà e trasparenza, qualità che hanno accompagnato ogni passo del suo operato politico e amministrativo; per il rispetto del gruppo e di tutti i cittadini che lo hanno eletto al consiglio comunale, per la sua professionalità, la competenza e l’attenzione verso gli atti della vita amministrativa oltre ad una spiccata sensibilità rivolta alle problematiche sociali del nostro territorio.
Inoltre il Dott. Munafò si è dimostrato capace di portare idee fresche e innovative, tenendo in grande considerazione le idee di tutti, specie dei giovani, con la voglia di dare al territorio nuova linfa e respiro per un rinnovo generazionale della classe dirigente, unita alla volontà di avviare un processo in grado di migliorare ulteriormente la vita sociale, economica e culturale del paese.
Infine il candidato sindaco Domenico Munafò ha sempre dimostrato la più ampia disponibilità ad impegnarsi al servizio della comunità, pertanto “si chiede a tutte le forze sane, alla società civile, alle associazioni, alle imprese e a tutti gli interessati alla vita pubblica di aderire al progetto politico per dare un ulteriore slancio alla nostra comunità per lo sviluppo turistico, economico, paesaggistico nel pieno rispetto della legalità e dei principi dell’etica politica, intesa come servizio ai cittadini”.

L’Intervista al Candidato Sindaco

Abbiamo avuto modo di approfondire, le ragioni, gli obiettivi e i contenuti, della candidatura a sindaco del Dott. Domenico Munafò.

Da dove nasce la sua candidatura che è stata ben voluta dal gruppo storico che dai giovani a Terme Vigliatore?

“La mia candidatura è il risultato di un percorso politico che nasce parecchi anni addietro, costruita su un progetto che pone come obiettivi la continuità, il rinnovamento ed il ringiovanimento della classe dirigente del nostro Paese”.

Sappiamo che insieme al suo gruppo sta lavorando a trovare delle intese con forze politiche e associazioni. Come può definire la sua lista, ed a che punto siamo con la fase di ‘concertazione politica’?

“Innanzitutto, ci tengo a precisare, che la mia sarà una lista civica, intesa come lista formata da rappresentanti del territorio sensibili alle esigenze della comunità e aperta a tutte le rappresentanze di realtà sociali presenti ed operanti nella cittadina. Naturalmente la struttura portante della lista è formata dal cosiddetto “gruppo storico” rinnovato, ma non si ferma a questo e va oltre con l’innesto di una motivata componente giovane formatasi, al nostro fianco ed alla pari, nel corso dell’ultimo quinquennio. Ho inoltre avviato delle consultazioni con associazioni e gruppi esponendo i principi cardine del mio programma politico ed ottenendo già le prime adesioni ufficiali, come quella recente del gruppo “Cinquesei”. Anche quest’associazione è formata da giovani motivati e particolarmente attenti alle tematiche ambientali. Sono in corso ulteriori confronti e spero nell’arco di qualche settimana al massimo di poter essere nelle condizioni di definire la lista”.

Le priorità del suo progetto politico-amministrativo per la città delle terme?

“Poiché la domanda è semplice ma la risposta risulta, a mio avviso, essere molto complessa ed articolata mi limiterò soltanto ad accennare sinteticamente i punti cardine del mio programma: Politiche ambientali; Pianificazione urbanistica della fascia costiera e riqualificazione urbana; Sviluppo economico, fiscalità locale; Politiche giovanili, per le famiglie e per gli anziani”.

L’obiettivo principale che si pone in vista di questa lunga ed intensa campagna elettorale?

Ho di proposito ufficializzato la mia candidatura a sindaco di Terme Vigliatore con largo anticipo per contrastare il dilagante fenomeno dell’allontanamento dei cittadini dalla politica e dalle istituzioni. La prima intenzione è quella di dare certezza su un candidato a sindaco e su una squadra ben selezionata e maturata da convergenze programmatiche. Quindi una lista che non nasce all’ultimo momento e non è fatta da accozzaglie dettate dalle scadenze elettorali, in parole povere “perché si deve fare”. Inoltre il largo anticipo è stato voluto per poter avere tempo sufficiente per incontrare tutti i cittadini e poter spiegar loro, serenamente ed approfonditamente, i punti del mio programma. Come obiettivo finale mi prefiggo di poter coinvolgere tutta la popolazione nella campagna elettorale in modo che i cittadini possano esprimere consapevolmente il loro voto”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.