Condividi:

Non si placa la positiva onda mediatica che si è sviluppata dopo l’inconsueta iniziativa di limitare il traffico veicolare per salvare una parete fiorita sul cavalcavia della zona Maceo di Terme Vigliatore.  E se da una parte i media mettono in risalto la straordinaria sensibilità dell’ordinanza, dall’altra la cittadina delle “Terme e dei Vivai” ne gode in propaganda, rappresentando a milioni di lettori un’immagine più che positiva.

La vicenda risale a qualche mese fa, l’Assessore al verde pubblico Michele Isgrò, suscitò un’ordinanza del Comandante della Polizia Municipale Antonino Prizzi che limita temporaneamente la velocità a 30 km/orari lungo l’esuberante tratto fiorito di via Tirreno al fine di salvaguardare l’incolumità dei passanti da qualche ciuffo fiorito. La notizia ha suscitato interesse non solo dei telegiornali e giornali locali, ma anche di testate nazionali come Mediaset TGcom, menzioni su Radio Italia ed altri. Se ne parlato anche a Torino durante l’Assemblea Nazionale Asproflor alla presenza di autorevoli ospiti che hanno apprezzato e diffuso ulteriormente la notizia.

La notizia è andata oltre, ed oggi al Municipio sono arrivate alcune copie  della storica rivista professionale “Il Floricultore” a diffusione non solo italiana ma anche Europea ed oltre. Nel numero di luglio-agosto una intera pagina con foto, dedicata agli ormai famosi oleandri di Maceo.  La rivista rappresenta per il settore professionale del verde una vera istituzione,  non solo perché dal 1964 raggiunge aziende di mezzo mondo,  ma anche perché il compianto fondatore Bruno Nunziata è stato  tra gli ideatori del Flor Mart di Padova salone professionale del verde ben noto a tutti i livelli.

Sorpreso ma visibilmente soddisfatto il Sindaco Bartolo Cipriano che probabilmente non si aspettava tanto clamore per l’iniziativa dell’estroso Assessore Michele Isgrò che negli ultimi anni con le sue idee, ha generato per Terme Vigliatore, la promozione territoriale probabilmente più grande di tutti i tempi.

 Un volano di marketing territoriale senza sosta e senza grandi costi per l’Ente, in campo solo determinazione, esperienza, conoscenze ma soprattutto il coraggio di mettere in pratica idee risultate focali e utili al servizio del paese. Dal promo del paese sui Social ai due anni di successi con la “Flower Parade” ,  la promozione fatta nella città di Cervia con Terme Vigliatore finita su diverse testate dell’Emilia Romagna per non parlare del passato, gli agrumi e Comune Fiorito  su Canale 5 e LA7 .

Le sorprese sembrano non finire, la recente nomina di Michele Isgrò quale Vice Presidente Nazionale di Asproflor  che sostiene  il “coordinamento nazionale del florovivaismo e del paesaggio” potrebbe generare nuove prospettive e possibilità.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.