Terme Vigliatore. Incontro Comuni Fioriti Sicilia, nutrita rappresentanza a Sinagra

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

Un messaggio di speranza e di bellezza per la Sicilia, è quello uscito ieri sera dal simposio organizzato a Sinagra. La presentazione in anteprima nazionale del nuovo marchio di qualità “Comuni Fioriti” ha richiamato amministratori comunali non solo del messinese ma anche della provincia di Palermo e di Catania.

Palazzo Salleo gremito già dalle prime ore del pomeriggio con un interessante corso di giardinaggio che ha incuriosito tanti appassionati, poi i Sindaci intervenuti per l’importante novità che da quest’anno trasforma il concorso nazionale comuni fioriti in una certificazione di qualità.
Il Comune di Terme Vigliatore che insieme a quello di Sinagra è tra i precursori dell’iniziativa in Sicilia, è stato presente con una nutrita rappresentanza. Il Sindaco Domenico Munafò impossibilitato per motivi di salute ha affidato il compito all’Assessore Daniele Biondo. Presente anche la ProLoco Terme Vigliatore con il tesoriere Antonio Mirabile e una rappresente della squadra verde pubblico, Rosalba Torre. La delegazione termense è stata ancor più rafforzata dalla presenza del giornalista Pasqualino Materia attivo protagonista della vita sociale termense, da quarant’anni corrispondente del Giornale di Sicilia ed oggi di 24live,it.
Durante il suo intervento l’Assessore Daniele Biondo ha analizzato l’importanza promozionale di comuni fioriti per Terme Vigliatore richiamando più volte il ruolo determinante della squadra verde pubblico verso i quali ha manifestato il ringraziamento dell’intera amministrazione del Sindaco Munafò. Incisivo l’intervento del Dott. Pasqualino Materia il quale ha voluto scandire i vari passaggi che hanno portato Terme Vigliatore dalla valutazione iniziale dei “tre fiori” al riconoscimento massimo, ottenuto nel 2015, quale primo comune del meridione con i “quattro fiori rossi” tra quelli con popolazione fino a dieci mila abitanti. Entrambi hanno menzionato Michele Isgrò presente in sala nella nuova veste di Vice Presidente Nazionale di Aproflor-Comuni Fioriti ma ricordato nel ruolo di ex Assessore e pioniere della prima iscrizione del comune termale al prestigioso circuito.
Lunga la lista dei Sindaci e amministratori presenti, tutti hanno portato il saluto della propria comunità e la propria testimonianza in un isono sugli ideali di “Fiorire è Accogliere” al quale si è aggiunta l’Assessore Regionale Bernardette Grasso. Tra i piu’ lontani il Sindaco di Geraci Siculo (Palermo) il Vice Sindaco di Castiglione di Sicilia e l’Assessore di Randazzo (Catania) ed ancora Tusa, Santo Stefano di Camastra, Roccafiorita, Ficarra, Raccuja, Floresta, Ucria, Furnari, Librizzi, Motta d’Affermo, San Piero Patti, Basicò, Piraino ed i rappresentanti dei venti comuni già partecipanti nel 2018.
Soddisfatto il Sindaco Nino Musca e la Presidente della ProLoco Enza Mola i quali hanno organizzato l’intensa giornata in condivisione con Asproflor. A Sinagra oltre al Vice Presidente Michele Isgrò e all’altro Vice Sergio Ferraro di Torino è stato presente anche il Presidente del Circuito Nazionale Comuni Fioriti Renzo Marconi.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.