Condividi:

Passione, tradizione e tanto estro creativo per l’artista Umberto Cipriano che ogni anno regala nuove rappresentazioni in un mix di colori, luci ed emozioni per la comunità religiosa locale e del Comprensorio, grazie alle sue ‘meravigliose creazioni’ donate in occasione della Festa Patronale della città delle Terme e dei Vivai.

Un giovane talentuoso, che si gode i numerosi attestati di stima ed apprezzamenti dopo l’opera realizzata quest’anno. Un’opera grandiosa e ricca di un fantastico gioco di luci notturne in onore della Madonna Santissima delle Grazie intitolata “Santa Messa”, dedotta dalle rivelazioni mistiche di alcuni Santi e laici, con particolare riferimento alla testimonianza di Catalina Rivas.

“La MESSA, esplosione di grazia, innalza i partecipanti a ‘DIO’, donando refrigerio alle anime imprigionate tra le fiamme del ‘Purgatorio’, fino a farle giungere alla ‘GLORIA DEL PARADISO'”, questo quanto scrive sul suo profilo Facebook l’artista Cipriano.

E la sua opera non n’è passata inosservata a nessuno, così nella serata di ieri la Pro loco di Terme Vigliatore ha voluto donare una targa di riconoscimento per ringraziare Umberto. 

Il presidente Salvatore Milone insieme ai soci ha voluto regalare una targa di ringraziamento recandosi con una delegazione di soci e cittadini presso l’opera di Umberto Cipriano.  “Anche quest’anno ci ha deliziato di una straordinaria opera situata presso una scalinata nella via principale del paese . L’opera grandiosa e ricca di un fantastico gioco di luci notturne in onore della Madonna ss delle Grazie intitolata “Santa Messa””

“Siamo stati in notturna per osservare la tua grande opera, ricca anche di un gradito gioco di luci e siamo qui per ringraziarti e per l’impegno e la passione che ogni anno dedichi in onore della Madonna delle Grazie, ti doniamo questa targa come riconoscenza per quello che tu fai a nome dei soci e dei cittadini”, conclude il presidente della Pro Loco Milone.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.