Condividi:

Si è conclusa giovedì sera la quarta edizione del torneo di beach volley organizzato dalla Pro Loco di Terme Vigliatore, sulla spiaggia di Marchesana, sotto il “Ritrovo Filoncio”.

L’edizione ha riservato come al solito del grande spettacolo, con le 10 squadre presenti quest’anno che hanno dato il massimo, regalando scambi mozzafiato e partite al cardiopalma che hanno riscosso un grandissimo entusiasmo nel pubblico, numeroso ma con le giuste distanze, presente in questa manifestazione.

Il ringraziamento di questa manifestazione, riuscita molto bene anche quest’anno, va al Presidente Pro Loco Salvatore Milone, coadiuvato dal suo direttivo e dai suoi membri.

Ricordiamo in particolare la simpatia dei telecronisti Antonio e Giuseppe al microfono che hanno intrattenuto il pubblico nella miglior maniera possibile, Marco, il quale ha tenuto conto di tutte le battute, scritto i risultati, aggiornato le classifiche e creato il tabellone finale per la seconda parte del torneo, Ugo, Mario, Daniele e Graziella i quali sono riusciti bene a svolgere la mansione più difficile e più importante di tutto il torneo, vale a dire quello di Direttore di gara e segnapunti. Si ringraziano inoltre Francesco , Salvatore, Domenico, Mariella , Katia , Sophia e Gigia e tutti gli altri membri della Pro Loco che hanno aiutato per la riuscita dell’evento.

Non è cosa da poco riuscire ad organizzare, in queste condizioni, un torneo che anno dopo anno diventa sempre più importante nella zona, punto di incontro di alcuni dei migliori pallavolisti, per lo più amatoriali, della zona.

“Un ringraziamento particolare – scrivono gli organizzatori – va agli sponsor che hanno contribuito, Bar Mojito’s cafe, Bar Jeunesse, Bar Piper 2.0, Bar Altamarea , Luminarie Pirri, Ritrovo da Filoncio, Ritrovo Manuja, Trattoria da Mirabile, Pub al Brillo 501, Doctor Bike 25 , Francesco Canduci per il service.

In chiusura, il resoconto degli eventi sportivi.

La squadra battere era sicuramente quella dei Konstantin, vincitrice delle prime 3 edizioni, ma che è sembrata vulnerabile rispetto agli scorsi anni. A completare il parco favoriti, anche le squadre: Officina Rosycar (terza lo scorso anno), I Jnappitti che hanno migliorato di molto la squadra rispetto alle passate edizioni, gli Anthurgor che lo scorso anno si sono inchinati ai Konstantin solo in finale e Gli Amici der Benzinaio, quarti lo scorso anno. Completano il parco squadre la veterana 7 fighters e le new entries Gli Ultimi, Tanto Non Passiamo, Ma Fammi un Tampone e I Lupacchiotti. Le 10 squadre sono state divise in due gironi da 5 squadre; a passare sono le prime 4 di ogni girone.A lasciarci in questa fase sono la squadra Tanto Non Passiamo e Gli Ultimi. Si profila da qui un tabellone molto strano, vista la prestazione sottotono dei Konstantin che terminano addirittura terzi nel proprio girone e pertanto sfideranno ai quarti i secondi dell’altro gruppo, vale a dire Gli Amici der Benzinaio in quella che è una finale anticipata. La vincente avrebbe sfidato in semifinale la squadra che sarebbe uscita vittoriosa dallo scontro Jnappitti vs I Lupacchiotti. Dall’altro lato del tabellone invece Officina Rosycar vs Tanto non passimo e 7 fighters vs Anthrugor. In questa fase nessuna sorpresa con i passaggi del turno da parte di: Anthurgor, Officina Rosycar, Jnappitti e Konstantin. Le due semifinali premiano rispettivamente Anthurgor e Konstantin i quali si vendicano dei Jnappitti che li avevano largamente battuti nella partita del girone. Quindi finale terzi e quarto posto fra officina Rosycar e Jnappitti che premia Officina Rosycar, mentre, dopo 5 estenuanti set, nella finalissima per il primo e secondo posto si assiste all’impresa degli Anthurgor che scrivono il loro nome nell’albo d’oro del torneo.

Quindi ricapitolando:

1 Anthurgor

2 Konstantin

3 Officina Rosycar

4 Jnappitti

Per quanto riguarda i premi individuali, quest’anno novità del premio di miglior under e miglior over che si affianca a quelli di miglior ragazzo e migliore ragazza, già presente nelle passate edizioni. Si fanno i complimenti ad Angelica Giamboi (Anthurgor) che oltre a vincere il torneo, si porta a casa un importante riconoscimento, vale a dire quello di miglior giocatrice di tutto il torneo e succede a Noemi Puliafico (Officina Rosycar) che si porta a casa comunque il premio di miglior under 18. C’è gioia anche per i Lupacchiotti che si portano a casa il premio di miglior over con Peppino Salvatore Papa vincitore. Per quanto riguarda il premio di miglior giocatore, esso viene vinto da Davide “Jnappa” Foti, libero formidabile dei Jnappitti.

Appuntamento al prossimo anno con le grandi stelle del beach volley ad illuminare il cielo termense di Marchesana.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.