Condividi:

Si avvia verso la conclusione la Festa in onore di S. Maria delle Grazie, Patrona del Comune di Terme Vigliatore che quest’anno ricade in occasione di un’anniversario storico, il 50esimo anno di autonomia della città delle Terme da Castroreale.

Tutto pronto per la giornata di chiusura, di una Festa che rappresenta un momento di massima condivisione e partecipazione sociale e religiosa per la comunità termense e tutto il comprensorio tirrenico. Si parte in mattinata con l’esibizione della banda musicale ‘Giuseppe Verdi’ tra le vie cittadine. Nel pomeriggio il programma religioso prevede la processione del simulacro della Madonna lungo il tradizionale ed intenso percorso che prenderà il via alle 16.30 e la santa messa finale delle 21 nel piazzale dei Benedettini. A seguire in serata, l’estrazione della lotteria della festa patronale. Oggi è la giornata finale della Festa di Terme Vigliatore, che ogni anno chiude le feste patronali estive della fascia tirrenica del messinese, insieme alla altrettanto seguita processione della Madonna Addolorata a Patti Marina.

Infine a chiudere la Festa patronale della città delle Terme, sono in programma alle 24 gli spettacolari e tanto attesi fuochi pirotecnici.

Ultimo giorno di festeggiamenti di un ricco e variegato programma religioso e socio-culturale, iniziato l’1 settembre, culminerà stasera 15 settembre con le solennità a Maria SS. delle Grazie e  si concluderà giorno 22 con l’Ottava della Festa patronale.

Si è registrato un clima di grande partecipazione ed entusiasmo nei vari eventi di musica, cabaret ed intrattenimento organizzati dalla Parrocchia S. Maria delle Grazie in collaborazione con il Comune termense. Iniziati sabato scorso, a partire dal pomeriggio alle 18 con l’apertura degli stand espositivi della fiera di Terme che rimarrà aperta fino a stasera, in serata la presentazione ufficiale della sei giorni dedicata alla Festa di Terme Vigliatore, “Da Secoli di Storia a 5oanni di Autonomia”, condotta da Francesco Anania.

E’ risultato assai interessante il convegno “Terme si racconta”, con il giornalista-moderatore Giovanni Frazzica, il sindaco Bartolo Cipriano, Padre Salvatore Catalfamo, il primo cittadino di Barcellona Roberto Materia, il deputato regionale Francesco Calanna.

La giornata seguente domenica 11, nel Piazzale dei Benedettini si è svolta la cosiddetta ‘benedizione degli animali’ e il corteo con inchino dei cavalli a S.Maria delle Grazie. A seguire presso il parcheggio Badia, il Gala equestre organizzato dalla scuderia Sanviter, ed in serata la consegna delle coccarde del sindaco Bartolo Cipriano e il concerto live della Melody Band.

Infine a partire da lunedì sera, ha preso il via il ricco programma di musica, cabaret ed intrattenimento andato in scena nel Piazzale dei Benedettini. Tanto calore ed entusiasmo a partire dalla serata trascorsa in compagnia dei  ‘Colpa d’Alfredo: Tribute band di Vasco Rossi’. 

Fino ad arrivare alle ‘tre giornate clou’ della Festa della città delle Terme, con inizio martedì 13 mattina dalle 7 con la Fiera degli animali e la Sagra del Dolce. Da segnalare che il ricavato di quest’ultima sarà devoluto in beneficenza.

Successo di calore e tanto divertimento nella serata del 13, con l’esclusivo varietà all’insegna del “RU-MORISTA” di Alberto Caiazza e il comico-imitatore Antonio Mezzancella di “Tu si que vales”, prossimo di partecipazione al programma di RaiUno ‘Tale e Quale show’.

Evento eccezionale sul piano della musica italiana, si è svolto ieri sera mercoledì 14 con il concerto-live di Antonella Bucci, prima corista di Eros Ramazzotti in tour con ‘Mai la Stessa Diversa’, con la partecipazione straordinaria del cantautore degli ‘Oro’ Mauro Mengali.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.